Cronaca
Canonica

Urla, danni e sporcizia, parchetto "in ostaggio" di giovani maleducati

A raccontare l’episodio e l’intervento delle forze dell'ordine, sabato notte scorso, è stato M. B., che al "Quistini" ci vive da oltre cinque anni.

Urla, danni e sporcizia, parchetto "in ostaggio" di giovani maleducati
Cronaca Gera d'Adda, 27 Maggio 2021 ore 14:54

"Non c'è più pace per noi, quel parco è terra di nessuno: che intervengano Comune e forze dell'ordine". Urla, schiamazzi, volgarità irriferibili, in pieno coprifuoco, giovani adulti che all'una di notte sostano rumorosamente nel parchetto di via Bergamo all'angolo con via Lodi.

Esasperazione al "Condominio Quistini"

E' la situazione fuori controllo che riguarda anche i portici del "Condominio Quistini" e che ha portato i residenti all'esasperazione tanto da richiedere l'intervento dei carabinieri. Che una volta giunti ne sorprendono alcuni, intenti prima a nascondersi tra gli alberi e poi rapidi a fuggire, per evitare guai peggiori, verso il centro di Canonica.

Parco "in ostaggio": "Ora basta, si intervenga"

A raccontare l’episodio e l’intervento delle forze dell'ordine, sabato notte scorso, è stato M. B., che al "Quistini" ci vive da oltre cinque anni.

"È sempre peggio qui – ha detto – Non è una novità che i nostri portici, il parcheggio, le nostre auto siano purtroppo presi di mira, ma intendiamoci: un conto sono i ragazzini, un altro i ventenni o peggio. Quelli di sabato notte erano adulti. Era un gruppo di ragazzi e ragazze, una quindicina in tutto: una parte se ne stava nel parchetto, a bere urlare imprecare senza freni, l'altra parte, le ragazze, se ne stava qui sotto». «Prima di sabato nessuno aveva mai chiamato i Carabinieri per qualcosa di simile, ma stavolta non ne potevo più – ha aggiunto - Passino le urla, passino le tante brutture che sono costretto a trovare e a ripulire qui sotto, io, non il Comune (bottiglie rotte, carte, scatole di pizze d'asporto). E come me fanno altri condomini. Passino pure, per quanto mi riguarda, i piccoli danneggiamenti alle mie auto, ho già fatto tre denunce negli anni, per fortuna sono assicurato (altri inquilini hanno avuto l'auto distrutta, invece), ma vedere o sentire gente adulta che prende pure di mira il parchetto dei bambini, rovinando tutto, vomitando, lasciando in giro l’immondizia e mettendo a rischio la salute dei più piccoli, ecco, questo no. Che qualcuno intervenga, che sorvegli il territorio, lo chiedo al Comune e alle forze dell'ordine".