Menu
Cerca

Una cena al buio nei panni di un non vedente

L'appuntamento è per questo sabato alla mensa comunale di Boltiere.

Una cena al buio nei panni di un non vedente
Treviglio città, 27 Novembre 2018 ore 07:39

Una cena  al buio completo per riflettere sulle disabilità sensoriali. L’unione italiana ciechi e ipovedenti in collaborazione con Asd Omero Bergamo e I volontari dell’Adda ha organizzato per sabato 1 dicembre una cena al buio a Boltiere. Un momento conviviale alla scoperta del gusto e del mondo dei non vedenti.

Cena al buio

«Le cene al buio - ha spiegato Fabio Pasinetti dell’associazione Omero - sono uno dei principali percorsi sensoriali che proponiamo alla cittadinanza. In una location completamente oscurata noi non vedenti diventiamo attori principali. E’ un momento di interazione abbastanza intenso anche perchè i partecipanti fanno sempre numerose domande. L’obiettivo quello di fare divulgazione, far vivere a tutti un momento della nostra quotidianità. Oltre a questo raccogliamo fondi per le nostre iniziative». L’asd Omero si occupa principalmente di promuovere sul territorio bergamasco la diffusione dello sport tra i non vedenti e gli ipovedenti.

Dicembre solidale a Boltiere

«Ogni anno nel mese di dicembre - ha spiegato l’assessore alle Politiche Sociali Anna Ceresa - organizziamo iniziative solidali. L’anno scorso «Donare con Gusto» in favore delle famiglie boltieresi in difficoltà, quello precedente una raccolta fondi per i terremotati di Amatrice, quest’anno abbiamo deciso di focalizzarci sulla disabilità. Sarà un evento molto particolare. Un momento leggero di convivialità che stimolerà però anche la riflessione».

Come partecipare

La cena si terrà sabato 1 dicembre alle 19 nella mensa comunale di via Carminati. Il contributi richiesto è di 20 euro a persona. La prenotazione è obbligatoria telefonando al 3389868554 (Fabio) o al 3332527373 (Anna) entro il 29 novembre. Al momento della prenotazione è necessario segnalare eventuali allergie o intolleranze alimentari.

TORNA ALLA HOME