Menu
Cerca

Un rivoltano nel gruppo che voleva fondare il Partito nazista italiano

L'operaio, 47 anni, è coinvolto nell’operazione «Ombre nere».

Un rivoltano nel gruppo che voleva fondare il Partito nazista italiano
Cronaca Cremasco, 07 Dicembre 2019 ore 11:00

Un operaio 47enne  è indagato con altre 18 persone intenzionate  a costituire il Partito nazista italiano. Viveva a Rivolta d’Adda ed era stato candidato consigliere a Trezzo.

Estremista voleva fondare il Partito neonazista italiano

Difficile non notarlo, rasato e coperto di tatuaggi anche in viso, ma incensurato e in paese mai un problema con nessuno. La sua fede di estrema destra si è esternata anche con una militanza in diversi movimenti e candidature politiche. Ora però un operaio rivoltano è finito tra i  19 indagati nell’operazione «Ombre nere», le cui indagini sono partite grazie alla Digos di Enna, e per cui la Procura di Caltanissetta e la Direzione antimafia hanno ordinato i controlli in tutta Italia. Volevano fondare un Partito nazista. Insieme a lui, c’era miss Hitler di Pozzo d’Adda.

Leggi di più sul Giornale di Treviglio-Cremascoweek in edicola o QUI

TORNA ALLA HOME

Condividi