Menu
Cerca

Un monumento di rifiuti alla desolazione

Pasquetta nel segno dell'inciviltà: ancora rifiuti sul fiume Serio a Romano.

Un monumento di rifiuti alla desolazione
Romanese, 25 Aprile 2019 ore 15:00

Pasquetta nel segno dell'inciviltà: ancora rifiuti sul fiume Serio a Romano.

Rifiuti abbandonati

Mentre Greta Thunberg, l’attivista di soli 16 anni che si batte contro il mutamento climatico e che in poco tempo, grazie alla sua tenacia e alla sua forza di volontà, è riuscita a dare vita ad un movimento di protesta che ha coinvolto milioni di persone, si batte per salvare l'ambiente e il clima mondiale, sul fiume Serio, nella zona tra Martinengo e Romano, sembra che l'accanimento contro la natura sia il passatempo più diffuso.

La pasquetta degli incivili

Sono bastati pochi giorni di sole con temperature primaverili perchè in riva al fiume, insieme ai pic nic sono comparse cataste di rifiuti. La classica gita fuori porta di pasquetta ha infatti lasciato sulle sponde del Serio i resti della festa di pochi che nel segno dell'inciviltà, dopo aver goduto del panorama naturalistico della riserva del Parco del Serio, hanno pensato bene di deturparlo, lasciando i sacchi ricolmi di rifiuti a terra.

La rabbia

Il giorno dopo lo scenario è raccapricciante. A raccontarlo un appassionato di ciclismo fuoristrada, che martedì ha percorso quel tratto di fiume. «Ogni anno è la stessa storia. – ha detto il ciclista – Quando comincia la bella stagione orde d'incivili ogni fine settimana sporcano. Non sono contro il fatto che facciano i pic nic o le grigliate in riva al fiume ma non tollero che lascino i rifiuti abbandonati. Per quanto mi riguarda sono dei criminali e spero che il Parco del Serio prenda provvedimenti. Non è giusto che le guardie del Serio ripuliscano sempre, è giusto che questi incivili paghino».

TORNA ALLA HOME