Cronaca
Cremasco

Ubriachi al volante, insulti ai militari e droga lanciata dai finestrini: il weekend nero del Cremasco

In tre si portano a casa una denuncia per guida in stato di ebbrezza, per oltraggio e danneggiamento e per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Ubriachi al volante, insulti ai militari e droga lanciata dai finestrini: il weekend nero del Cremasco
Cronaca Cremasco, 20 Giugno 2022 ore 17:35

Weekend di controlli nel Cremasco tra alcol e incidenti, insulti ai militari e droga, in tre si portano a casa una denuncia per guida in stato di ebbrezza, per oltraggio e danneggiamento e per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Ubriaco si schianta contro una quercia

La prima vicenda ha riguardato i Carabinieri della Stazione di Romanengo che, al termine degli accertamenti, hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza un cittadino straniero di 27 anni, residente in provincia. L’uomo, il 18 giugno scorso, alla guida della sua auto ha avuto un
incidente stradale nel centro abitato di Castelleone.  Il 27enne, verso l’1.30 della notte, viaggiava alla guida della sua auto con direzione da Soresina a Crema e, giunto in centro paese, in piazza Vittoria, ha perso il controllo del mezzo, terminando la sua corsa su una quercia. A seguito del violento impatto l’auto è rimasta gravemente danneggiata e quasi completamente distrutta, ma il 27enne è sceso dal mezzo illeso e non è stato necessario accompagnarlo in ospedale. Sul posto, per la viabilità e i rilievi, sono intervenuti i militari della Stazione di Romanengo che, tenuto conto della dinamica dell’incidente stradale e delle condizioni psicofisiche del conducente, hanno effettuato il test dell’etilometro che ha evidenziato un tasso di 1,33 g/l. Nei suoi confronti è scattato il ritiro della patente e il sequestro dell'auto.

Dopo una rissa al Magika 25enne denunciata per danneggiamenti

I Carabinieri della Stazione di Montodine hanno invece denunciato per resistenza, oltraggio a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato una cittadina italiana di 25 anni. Verso le 5 del 19 giugno la Centrale Operativa dei Carabinieri di Crema ha inviato la pattuglia nel parcheggio della discoteca Magika di Bagnolo Cremasco perché era stato segnalata una rissa.
Giunti sul posto, i militari hanno notato la presenza di un’ambulanza e dei sanitari che stavano curando un ragazzo che risultava ferito. In quel frangente la pattuglia ha identificato delle persone, clienti e curiosi non interessati al fatto precedente, e tra questi era presente una ragazza di 25 anni che, apparentemente senza alcun motivo, ha iniziato a inveire contro i militari, insultandoli ripetutamente e gettando sulla faccia di uno di loro il contenuto di un bicchiere che aveva tra le mani. Per questo motivo, tenuto conto che la donna non ha inteso fornire le
proprie generalità, hanno deciso di accompagnare la 25enne nella caserma di Crema per l’identificazione. Qui ha continuato a insultare e
minacciare i carabinieri e, in preda a uno scatto d’ira, ha colpito con dei pugni la porta della sala d’attesa, danneggiandola. Per la 25enne è
scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.

Fermato a Pandino, getta la cocaina dal finestrino

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Crema hanno invece denunciato per detenzione ai fini di spaccio di cocaina di un cittadino italiano di 50 anni. I militari, verso le 21.30, hanno notato in via Borgo Roldi del comune di Pandino, vicino alla SP 472, un’auto che viaggiava con a bordo il solo conducente che per il suo atteggiamento ha destato dei sospetti.

I militari hanno quindi fatto accostare l’auto e hanno notato che mentre l’auto si fermava sul ciglio destro della strada il conducente ha lanciato dal finestrino un oggetto che è caduto sull’asfalto. Recuperato l’oggetto è stato accertato che si trattava di una scatola in
plastica per caramelle contenente 7 dosi in cellophane per circa 4 grammi di cocaina. La successiva perquisizione eseguita all’interno della sua abitazione non ha consentito di trovare altro. Portato presso la caserma di Crema, lo stupefacente è stato sequestrato mentre l’uomo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter