Menu
Cerca

Tuffi proibiti dal ponte dell’Adda, arrivano vigili e carabinieri

Si gettando dal ponte dell'Adda dritti nel fiume, nuova e pericolosa moda dei giovani di Spino

Tuffi proibiti dal ponte dell’Adda, arrivano vigili e  carabinieri
Cronaca 08 Agosto 2017 ore 07:27

E’ accaduto la scorsa settimana a Spino d’Adda: dei giovani sono saliti sul ponte vecchio che divide il paese dal Sud Milano e poi si sono lasciati cadere nelle acque del fiume, rischiando la vita per un atto goliardico.

Tuffi proibiti dal ponte dell’Adda, segnalati alle Forze dell’ordine

Dopo i tuffi dal ponte di Venezia, pare che anche dalle nostre parti sia stata lanciata una nuova e pericolosa moda che ha contagiato alcuni ragazzi di Spino d’Adda. Nei giorni scorsi hanno deciso di ripetere l’esperimento  nell’Adda, dove il rischio di venire risucchiati dai mulinelli oppure schiantarsi contro il fondale, ricoperto di pietre e massi aguzzi, è altissimo. A vedere la scena una spinese che stava passeggiando, verso la fine della scorsa settimana, sulle rive del fiume.

La testimonianza

A detta sua, tre ragazzi di circa 15 o 16 anni, si sono arrampicati fino al centro del ponte, poi uno di loro si è lasciato scivolare finendo in acqua dopo un volo di quasi cinque metri di altezza. La spinese ha chiamato subito la Polizia locale, informando il comandante Gaetano Papagni dell’accaduto. Ma dopo essere arrivato sul posto e aver fatto un giro di controllo, degli intrepidi i vigili non hanno trovato traccia. Eppure gli episodi si sono ripetuti e altri cittadini hanno segnalato immediatamente la questione anche ai carabinieri.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli