Ancora maltempo

Tromba d'aria devasta un'azienda agricola

Ieri sera, attorno alle 17, una forte grandinata e poi una violenta tromba d'aria hanno devastato l'azienda "Campana" tra Basella e Zanica.

Tromba d'aria devasta un'azienda agricola
Cronaca Media pianura, 26 Luglio 2021 ore 10:52

Ancora maltempo, ancora danni pesantissimi ai danni dell'agricoltura. A poche settimane dal disastro di Lurano, ieri sera, domenica 25 luglio,  attorno alle 17, una forte grandinata e poi una violenta tromba d'aria hanno devastato l'azienda agricola "Campana", a cavallo tra Basella di Urgnano e Zanica.

4 foto Sfoglia la gallery

Danni pesanti alla stalla scoperchiata

I danni principali sono stati causati dallo scoperchiamento della stalla. La falda nord della struttura, che ospita diverse centinaia di animali, è stata completamente divelta dal vento ed è precipitata ad alcuni metri di distanza, fermandosi contro un palo dell'Enel che ha provvidenzialmente evitato che l'enorme laminato finisse contro l'abitazione della famiglia Campana. I cavi elettrici sono stati completamente tranciati.

Rischio incendio: danneggiato impianto di GPL

La lamiera volata via come fosse di carta è precipitata a terra danneggiando anche a una grande bombola di GPL che si trova nel cortile dell'azienda,  e che fortunatamente è in disuso. Colpita dalla struttura crollata, ha però cominciato a perdere un po' del poco gas che vi era ancora contenuto. Per questo sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco, che hanno messo in sicurezza l'area.

L'impianto fotovoltaico da 100 kilowatt

Ancora da valutare i danni economici, che ammonteranno comunque, come minimo, a diverse decine di migliaia di euro. Molti di più probabilmente, se dagli accertamenti verificheranno danni all'impianto fotovoltaico da 100 kilowatt installato sull'altra falda del tetto della stalla.

Salvo per pochi secondi

"Erano circa le 17 e mi trovavo in un campo a lavorare - racconta Paolo Campana, titolare dell'azienda - Quando ha cominciato a piovere forte e poi a grandinare, sono rientrato in casa. Nel giro di nemmeno un minuto, abbiamo sentito un gran rumore e abbiamo subito capito. Se solo la tromba d'aria fosse arrivata pochi secondi prima, avrei potuto restarci...".

Animali salvi, ma...

Tutti salvi gli animali dell'azienda agricola, che però hanno passato la notte "a cielo aperto", in una stalla completamente allagata da pioggia  e grandine. Anche le razioni per le vacche si sono impregnate di acqua. "Danni importanti - conferma Campana - Anche se è tutto ancora da quantificare il conto finale... Non ci resta che ricominciare a lavorare". Anche i terreni di pertinenza dell'azienda - che si trova a cavallo tra i Comuni di Zanica e di Urgnano, hanno subito gli effetti della bomba d'acqua. Anche quelli, ancora tutti da valutare.

"Già quattro anni fa avevamo subito alcuni pesanti danni per il maltempo, ma non così gravi - ha continuato Campana - E' impressionante: ormai i temporali estivi, anche nella nostra zona, sono molto spesso di questo tipo".

Solidarietà dal sindaco di Zanica

All'azienda agricola di Campana è arrivato già ieri un attestato di solidarietà da parte del sindaco di Zanica Luigi Locatelli.

"Rilevo che, come spesso succede, chi paga il dazio più alto di fronte a questi fenomeni sono le aziende agricole, sia per quanto riguarda le coltivazioni sia i fabbricati esposti più di altri alla furia del vento. Questa è l'azienda di Paolo Campana a cui va la mia personale solidarietà" ha scritto il primo cittadino, postando alcune fotografie dei danni.