Menu
Cerca

Treviglio: indagine su rogge e canali del territorio, martedì i risultati – TreviglioTV

Treviglio: indagine su rogge e canali del territorio, martedì i risultati – TreviglioTV
Cronaca 02 Maggio 2017 ore 08:44

Redazione, 2 maggio 2017

I risultati dell’indagine verranno presentati martedì 9 maggio al Tnt

Si è conclusa l’esperienza “Alternanza scuola lavoro”, del progetto “Rogge e canali irrigui treevigliesi”, inserita nei programmi formativi della Associazione Volontari Protezione Civile di Treviglio.

Si tratta di una ricerca sviluppata su diversi ambiti e documentata da immagini realizzate durante i momenti delle uscite alle rogge trevigliesi, partendo dalle “Bocche del Brembo”, da cui hanno origine, per valutazioni tecniche del flusso e portata nelle rogge in regime durante la ricerca, per prelevare campioni di acqua e osservare il territorio.

Le fasi di lavoro successive si sono svolte nei laboratori didattici degli Istituti “Cantoni” e “Archimede” per effettuare le analisi chimiche delle acque, la verifica della presenza dei macro invertebrati (come indice biotico), delle specie vegetali presenti nell’ambiente limitrofo e in acqua e della fauna in vicinanza delle rogge, oltre allo studio del territorio con l’uso e l’elaborazione Osm delle cartografie.

Sono stati coinvolti 45 studenti delle classi quarte, 9 insegnanti, il personale degli Uffici tecnici comunali di Treviglio (settore rogge e cavi), oltre ai volontari della Protezione civile di Treviglio.

“Sapendo che le rogge costituiscono, assieme a fiumi e laghi, le cosiddette acque superficiali, utilizzate obbligatoriamente per irrigare i campi, e che l’acqua irrigua utilizzata dai nostri agricoltori non ha origine sul nostro territorio, e che potrebbero essere presenti in vari forme sostanze inquinanti – ha spiegato il presidente della Protezione civile, Gianni Perego – è stato fondamentale far conoscere approfonditamente il sistema delle rogge trevigliesi, almeno per rendere consapevoli gli studenti che è possibile monitorare sul posto la reale situazione delle acque e del territorio per intervenire, per potenziare, per correggere e per migliorare la situazione. Questo percorso ha messo in luce altri aspetti della nostra vita e del nostro territorio, meritevoli di approfondimenti, ed è su questo che l’Associazione ha valutato la necessità di costruire un intervento articolato da progettare sul territorio con ricadute positive, sia da un punto di vista teorico che pratico”.

Nello specifico, si tratterà di studiare quello che è altrimenti conosciuto come il Reticolo Idrico Minore, così come definito dallo strumento urbanistico comunale, ma più conosciuto come il sistema delle rogge trevigliesi. L’intenzione è quella di implementare le conoscenze già utilizzate dai tecnici per la stesura del relativo capitolo del Pgt con quelle che si possono ulteriormente acquisire proprio sul campo, coinvolgendo anche altre figure, quali il camparo e gli agricoltori.

A conclusione della prima fase del progetto “Ricerca rogge e canali irrigui trevigliesi 2016-2017”, cominciato agli inizi dell’anno scolastico 2016/17, l’Associazione Volontari della Protezione Civile di treviglio e Gera d’Adda, in collaborazione , con gli Istituti “Cantoni” e “Archimede” di Treviglio , presenteranno il 9 Maggio, dalle 9 alle 12, al Teatro Nuovo Treviglio , i risultati della indagine. Al termine, a tutti i presenti, verrà distribuito  l’opuscolo “Il tesoro delle acque” di Luigi Minuti.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli