Cronaca
Treviglio

Treviglio, finisce ai domiciliari e in casa gli trovano 6,5 chili di eroina

Era nascosta persino nel cestello della bicicletta.  L'uomo, rintracciato in un bar di via Mazzini, è stato arrestato (di nuovo).

Treviglio, finisce ai domiciliari e  in casa gli trovano 6,5 chili di eroina
Cronaca Treviglio città, 02 Ottobre 2020 ore 17:30

La Polizia di Stato di Milano e gli uomini del Commissariato di Treviglio  hanno arrestato ieri, giovedì 1 ottobre 2020, in città, un un cittadino albanese di 43 anni. Gli agenti lo avevano  raggiunto  per notificargli un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, ma quando l'hanno accompagnato nel suo appartamento hanno trovato chili e chili di droga, nascosti persino nel cestello della bicicletta.

Rintracciato al bar e portato a casa

E' successo poco prima delle 14. Gli agenti   hanno rintracciato l'uomo in un bar di via Mazzini, mostrandogli l'ordinanza emessa dalla Terza Sezione Penale e del Riesame del Tribunale di Brescia. Così, come previsto, l'hanno accompagnato a casa e, come di routine, l'hanno anche perquisito.  Nell'appartamento, a un primo controllo,  gli agenti hanno trovato sette grammi di eroina. Poca roba, in fondo, si direbbe, per un personaggio già abbondantemente noto alle forze dell'ordine.  Così hanno deciso di andare più a fondo, si sono messi a cercare e... sorpresa.

Il commissariato di Treviglio

In cantina e nella bicicletta

La  perquisizione della cantina ha portato al rinvenimento di un sacco con ben  5,2 kg di eroina. Nel cestello della bicicletta parcheggiata sotto casa, c'era inoltre un sacchetto con 3 involucri  con altri 1,3 chili dello stesso stupefacente. Abbastanza per far scattare di nuovo le manette ai polsi al 43enne.

Una bicicletta forse rubata

Non è tutto. In cantina,  i poliziotti hanno anche rinvenuto una bicicletta di marca per la quale l'uomo, che non ha saputo fornire spiegazioni. Così oltre che l'arresto per tutta la droga in casa, è scattata anche una denuncia per ricettazione.

TORNA ALLA HOME