La situazione

Trend di crescita stabile, ma gli ospedali bergamaschi sono al limite

L'assessore Gallera fa il punto in Lombardia: salgono i contagi a Bergamo e Brescia.

Trend di crescita stabile, ma gli ospedali bergamaschi sono al limite
Cronaca 11 Marzo 2020 ore 18:37

Trend di crescita stabile, i contagi aumentano ma non più in modo esponenziale. Gli ospedali bergamaschi, però, sono al limite del collasso. Lo ha confermato poco fa l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera durante una conferenza stampa in diretta Facebook.

Trend in crescita, ma stabile

Sono 560 i pazienti in terapia intensiva, 94 in più rispetto a ieri ma prosegue anche l'impegno di Regione Lombardia per recuperare spazi e nuovi posti letto per accogliere pazienti bisognosi dell'assistenza respiratoria. Sono già oltre 900 e resta aperta l'ipotesi di utilizzare grandi aree come quella fieristica milanese.

Bergamo sale, situazione critica anche a Treviglio

A Bergamo i contagi aumentano e resta la provincia più esposta al Coronavirus. Tuttavia i dati parlano di un trend di crescita stabile non più esponenziale (ma è presto per dirlo) almeno negli ultimi due giorni. Sono 343, infatti, i casi positivi accertati oggi.

"I presidi della provincia di Bergamo vivono una situazione critica - ha detto Gallera - L'Asst Bergamo Est (Seriate) registra un continuo afflusso in Pronto Soccorso, l'Asst Papa Giovanni XXIII (Bergamo) è ormai quasi al limite di saturazione, e anche l'Asst Bergamo Ovest (Treviglio e Romano) si trova ora in difficoltà".

Anche la provincia di Brescia continua a registrare casi positivi: oggi un'impennata con 561 casi in più rispetto a ieri. Nel Lodigiano il trend è cambiato: a Codogno non si è raggiunto lo zero (come erroneamente detto in precedenza) ma cinque casi ieri e 10 oggi, numeri molto più ridotti. Nell'area metropolitana di Milano (che conta una popolazione di 3 milioni di persone) sono 925 i positivi, 333 in più rispetto a ieri.

Il contagio per età

Per quanto riguarda l'età dei contagiati si registra il 32% con più di 75 anni, il 21% ha tra 65 e 74 anni, il 27% ha tra i 50 e 64, 17% tra ha 25 e 49, 1% ha 18 e 24 e 1% ha meno di 18. In Terapia Intensiva si trova il 38% tra 65 e 74 anni, il 20% più 75 anni, il 32% ha tra 50 e 64 anni, il 9% ha tra 25 e 49  e l'1% ha tra 18 e 24 (3 persone).

Il ricordo di Gallera è poi andato a Roberto Stella, presidente dell'ordine dei medici di Varese deceduto questa mattina alle 5. Anche lui era risultato positivo al Covid-19.

"E' stato un punto di riferimento sul territorio, per la formazione medici medicina generale - ha ricordato l'assessore - Lo ricordo con una grande dedizione, passione ed entusiasmo".

La situazione in Italia

A fare il bilancio della giornata di oggi per quanto riguarda la situazione italiana ci ha pensato il Commissario Angelo Borrelli in streaming da Roma per la quotidiana conferenza stampa della Protezione civile.

Sono 10590 (si contano circa 600 positivi che ieri non erano stati ancora conteggiati) i contagiati: di questi 5838 si trovano ricoverati e 1028 in Terapia Intensiva. Nella giornata di oggi si sono registrati 196 decessi, mentre il numero dei guariti sale a 1045 (+41 rispetto a ieri).

TORNA ALLA HOME