Pandino

Tre discariche abusive fra Spino e Pandino

Ora è caccia ai responsabili, mentre Linea gestioni pulirà le aree

Tre discariche abusive fra Spino e Pandino
Cronaca Cremasco, 13 Aprile 2021 ore 11:00

Negli ultimi giorni sono state individuate tre discariche abusive fra Spino e Pandino.

Tre discariche abusive

E’ quanto scoperto dal comitato “Ambiente e Benessere a Spino d’Adda” fra la Bergamina e la Paullese.
I membri del gruppo hanno dapprima contattato l’Ufficio ecologia del Comune di Spino, da cui hanno appreso che i luoghi in questione, seppur al confine, non ricadono sotto la giurisdizione dell’Ente rivierasco.

La segnalazione

Il comitato non si è disinteressato della questione. Al contrario, il presidente Vincenzo Mottola ha fatto la stessa segnalazione al vicino Comune di Pandino, che ha competenza sull’area.

“Abbiamo segnalato al Comune di Pandino la presenza di tre mini discariche sulla SPexSS415, direzione Crema, nei pressi della rotonda che si incrocia con la ss472 che conduce a Barbuzzera - ha detto - Si nota dalle foto la presenza di diversi sacchetti di plastica, edi scatole di carta e rifiuti derivanti da lavori edili e di tinteggiatura nonché diverse lastre che parrebbero di Eternit. Tutti rifiuti abusivamente scaricati che deturpano il paesaggio e l’ambiente”.

Indagini e rimozione

Ora la palla passa alla Polizia locale di Pandino, che si sta occupando dei rilievi. Dopo aver fatto un sopralluogo, i vigili proveranno a risalire agli autori degli scarichi abusivi, nella speranza che, come spesso accade, gli incivili abbiano abbandonato, insieme ai rifiuti, documenti utili alla loro identificazione.
Nel frattempo, la relazione tecnica trasmessa agli Uffici comunali verrà poi girata a "Linea gestioni", che si occuperà di rimuovere i rifiuti.

TORNA ALLA HOME