Cronaca
In provincia

Trasporto pubblico, da domani capienza al 100%, niente Green pass ma resta l'obbligo di mascherina

Per limitare i disagi è stato mantenuto l’attuale modello orario con due ingressi negli istituti superiori.

Trasporto pubblico, da domani capienza al 100%, niente Green pass ma resta l'obbligo di mascherina
Cronaca Treviglio città, 30 Marzo 2022 ore 09:40

Nuove regole per l'accesso ai mezzi del trasporto pubblico locale: da domani, 31 marzo 2022, torna la capienza al 100% dei passeggeri e non servirà più il Green pass. Resta, però, per tutti l'obbligo di indossare la mascherina.

Trasporto pubblico, si torna alla capienza massima

La decisione è stata presa ieri, 29 marzo, durante la riunione del Tavolo di Coordinamento tenuto dalla Prefettura di Bergamo con all’ordine del giorno la “Definizione del raccordo tra gli orari di inizio e termine delle attività didattiche e gli orari dei servizi del Trasporto Pubblico Locale urbano ed extraurbano”  al quale hanno partecipato Regione Lombardia, Provincia di Bergamo, Comune di Bergamo, l’Ufficio Scolastico Territoriale Bergamo, l’Agenzia del TPL e le Aziende affidatarie del trasporto pubblico locale.

Mantenuto il doppio ingresso per gli studenti

Con la fine dell’emergenza sanitaria, fissata per domani, 31 marzo, saranno modificate le regole di utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico, permettendo il carico al 100% dei passeggeri e l’accesso con la mascherina e senza Green pass. Al fine di evitare ulteriori disagi ai passeggeri, il Tavolo di Coordinamento ha ritenuto comunque di continuare i servizi di trasporto dal 1° aprile con l’attuale modello orario (due ingressi negli istituti superiori) valutando eventuali modifiche per considerare la maggiore capacità disponibile.

“È una decisione che va nella direzione auspicata da tutti i presenti nella Conferenza Locale del Trasporto Pubblico (CLTP) organizzata dall’Agenzia il 4 marzo scorso e che conferma il buon coordinamento tra i soggetti del trasporto pubblico locale bergamasco“ , ha comunicato Emilio Grassi Direttore dell’Agenzia del TPL.

Pronti a rivedere in base alle necessità

Soddisfazione da parte del Presidente della Provincia di Bergamo Pasquale Gandolfi e del Consigliere delegato ai Trasporti e Trasporto pubblico locale Alessandro Colletta, che era presente al vertice in Prefettura.

"Esprimo sicuramente sollievo per questa soluzione, incoraggiata con una circolare anche dal Ministero dei Trasporti, che è sicuramente una bella notizia per gli studenti e le loro famiglie. Proprio venerdì scorso insieme al presidente Gandolfi abbiamo incontrato i Comitati dei genitori che avevano espresso forte preoccupazione per l'eventuale stravolgimento degli orari scolastici e dei trasporti a poche settimane dalla fine dell'anno. Siamo contenti di poter dare certezza alle famiglie bergamasche sul fatto che l'anno scolastico potrà chiudere serenamente nelle stesse modalità organizzative con cui è iniziato".

Una scelta confortata da una nota del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile (MIMS) e che ha trovato pieno accordo anche con la Provincia e il Comune di Bergamo.

“Giusta la decisione di continuare fino a fine anno con lo schema a doppio ingresso e quindi con i servizi correlati - ha dichiarato l'assessore alla Mobilità del Comune di Bergamo Stefano Zenoni - Cambiare a metà anno sarebbe stato troppo problematico a livello organizzativo. Ci sarà tempo per organizzare insieme alla Provincia e all'Agenzia del Tpl i servizi per settembre prossimo, sperando che sia un anno scolastico che inizia nel segno della normalità”.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter