Traffico illecito di rifiuti, chiesto il patteggiamento per i fratelli Assanelli VIDEO

L'accusa, per i due pagazzanesi, è quella di aver lavorato al soldo di un'organizzazione criminale che trasferiva spazzatura dal sud Italia in capannoni dismessi al nord.

Treviglio città, 17 Dicembre 2019 ore 09:34


Traffico illecito di rifiuti, il pm chiede sette condanne. Bisognerà attendere il 19 marzo prossimo per sapere se verranno accettate le sette richieste di patteggiamento presentate ieri, lunedì 16 dicembre, al gup del Tribunale di Milano.

Traffico illecito di rifiuti nella Bassa

Tra le richieste anche quella a tre anni e quattro mesi presentata da Maurizio e Stefano Assanelli, i due fratelli di Pagazzano di 55 e 50 anni, titolari dell’azienda di trasporti autorizzati per i rifiuti.

Sono accusati di aver consegnato spazzatura proveniente dal Sud Italia in capannoni dismessi in Lombardia e in Veneto lavorando per conto di un’organizzazione criminale dedita al traffico illecito di rifiuti. L’operazione era scattata in seguito alle indagini per il rogo divampato a Milano in un deposito rifiuti.

LEGGI ANCHE: Traffico illecito di rifiuti nella Bassa, due fratelli in manette VIDEO

Per gli imputati che hanno chiesto di avvalersi del rito abbreviato il pm di Milano Donata Costa ha chiesto sette condanne. L’udienza è fissata al 19 marzo 2020.

TORNA ALLA HOME

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve