Cronaca
Fara d'Adda

Torna lo scippatore col cappellino, in paese serpeggia la paura

Nei giorni scorsi ha preso di mira una donna che stava prelevando al bancomat, che però è riuscita a sfuggirgli. Non così altri faresi, uno derubato in giardino.

Torna lo scippatore col cappellino, in paese serpeggia la paura
Cronaca Gera d'Adda, 03 Settembre 2020 ore 17:26

Lo scippatore con un cappellino in testa che di solito gira in bicicletta torna a colpire a Fara. Qualche tempo fa aveva derubato un anziano nel giardino di casa, poi altre segnalazioni di tentati scippi e furti di bici. L'ultimo episodio mercoledì scorso quando ha preso di mira una donna.

Lo scippatore col cappellino imperversa

A raccontare oggi quello che le è accaduto è la vittima, G. L., che si trovava nei pressi dello sportello bancomat all’angolo tra piazza Patrioti e la strada provinciale 184bis.

“Stavo prelevando allo sportello automatico della banca BCC quando, all’improvviso, dietro di me si è appostato un ragazzo dall’aria sospetta - racconta la farese  -  mi stava estremamente vicino, noncurante non solo delle misure restrittive per l’emergenza sanitaria in corso, ma anche della privacy di solito riservata a chi sta operando con il tastierino del bancomat”. A spaventarla è stato soprattutto il fatto che le sue fattezze corrispondevano a quelle dell’autore di numerosi furti e tentati furti segnalati proprio a Fara: nordafricano, alto, magro, con jeans e cappellino con visiera.
“Appena ho preso i miei soldi li ho nascosti nella borsa che tenevo stretta addosso, per poi correre verso la mia autoparcheggiata poco distante – ha continuato – mentre lasciavo il parcheggio ho notato che il giovane si guardava in giro mentre faceva palesemente finta di prelevare”.

TORNA ALLA HOME