Zona arancione

Torna da domani la zona arancione: cosa si può fare e cosa no

Da domani, lunedì 28 dicembre, e per le giornate di martedì 29 e mercoledì 30, la Lombardia torna alla zona arancione. Ecco cosa si potrà fare e cosa no.

Torna da domani la zona arancione: cosa si può fare e cosa no
Cronaca Treviglio città, 27 Dicembre 2020 ore 11:21

Tre giorni in zona arancione, poi, dal 31 dicembre al 3 gennaio, la regione tornerà in zona rossa.

Da domani si torna in zona arancione

Secondo il dpcm di Natale firmato dal Presidente del Consiglio Giuseppe Contedal 28 al 30 dicembre si torna in zona arancione. Per aiutare tutti a capire cosa cambia e cosa si può fare secondo il nuovo Decreto, trasmettiamo di seguito un articolo dei nostri colleghi di PrimaLecco. Ricordiamo poi che dal 31 fino al 3 gennaio si cambierà di nuovo colore, tornando in zona rossa.

Gli spostamenti

Dalle 5 alle 22 non è necessario motivare gli spostamenti all’interno del proprio comune. Per spostamenti verso altri Comuni, nonché dalle 22 alle 5 anche all’interno del proprio comune, si deve essere sempre in grado di dimostrare che lo spostamento rientra tra quelli consentiti. Quindi si potrà uscire per fare una passeggiata, portare a spasso il proprio animale e fare attività motoria. Resta il blocco agli spostamenti tra regioni.

Amici e parenti

Nei giorni 28, 29 e 30 dicembre, sarà possibile spostarsi liberamente, fra le 5.00 e le 22.00, all’interno del proprio Comune: conseguentemente sarà possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro tali orari e ambiti territoriali. Negli stessi giorni sarà possibile anche, una sola volta al giorno, spostarsi per fare visita a parenti o amici, in un Comune diverso dal proprio, ma sempre e solo all’interno della stessa Regione, tra le 5 e le 22 e nel limite massimo di due persone. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono.

Per i comuni fino a 5.000 abitanti

Sarà possibile, per chi vive in un Comune fino a 5.000 abitanti, spostarsi liberamente, tra le 5.00 e le 22.00, entro i 30 km dal confine del proprio Comune (quindi eventualmente anche in un’altra Regione), con il divieto però di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia: conseguentemente, sarà possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro tali orari e ambiti territoriali.

Bar e ristoranti

I ristoranti e le altre attività di ristorazione, compresi bar, pasticcerie e gelaterie, sono aperti esclusivamente per la vendita da asporto, consentita dalle 5 alle 22, e per la consegna a domicilio, consentita senza limiti di orario, ma che deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti.

TORNA ALLA HOME.