Cronaca

Tir contromano in A4, frontale con l'auto del manager di Nibali e Pogacar

Tir contromano in A4, frontale con l'auto del manager di Nibali e Pogacar
Cronaca 27 Novembre 2021 ore 09:01

Un tir contromano lungo l'autostrada A4 si è scontrato nella notte con l'auto guidata da Johnny Carera, famoso manager di ciclisti professionisti. Dramma sfiorato solo per miracolo. Lo raccontano i colleghi di PrimaMonza.it.

Tir contromano in autostrada, schianto con la Porsche di Carera

Un drammatico incidente quello avvenuto questa notte, intorno alle 23.50 sulla autostrada A4, nel territorio di Agrate Brianza. Johnny Carera era alla guida di una Porsche Cayenne in direzione Bergamo quando all'improvviso si è trovato di fronte un Tir, con targa polacca, che viaggiava contromano in direzione Milano. L'impatto è stato violentissimo e l'allarme è scattato immediatamente, in codice rosso: sul posto, oltre ai Vigili del Fuoco di Monza, Lissone e Milano e alla Polizia stradale di Arcore e Seriate, sono sopraggiunte due ambulanze e un'automedica. Per estrarre il 56enne manager svizzero dalla sua auto sono dovuti intervenire i pompieri che poi lo hanno affidato ai sanitari: questi ultimi gli hanno praticato le prime cure direttamente sul posto, poi l'hanno caricato in ambulanza e portato al Niguarda per traumi  alla testa, alla schiena e agli arti.

Accertamenti sull'autotrasportatore

Praticamente illeso, invece, il conducente del Tir che, dopo lo scontro con la vettura, ha impattato contro il guard rail a bordo strada. A quel punto si è letteralmente chiuso nella cabina del camion, tanto che i pompieri sono stati costretti a spaccare un finestrino per tirarlo giù dal camion ancora acceso. È stato portato poi all’ospedale di Vimercate senza evidenti traumi: è stato sottoposto a tutti gli accertamenti del caso per capire in che condizioni fosse alla guida. Johnny Carera è un famoso procuratore nel mondo del ciclismo internazionale, agente, insieme al fratello, di ciclisti quali Vincenzo Nibali e dell’ultimo vincitore del Tour de France Tadej Pogacar.