I tigli di viale Montecatini non esistono più

Stamattina con il taglio dei 112 tigli è iniziata l'opera di riqualificazione del viale di Romano decisa dall'Amministrazione.

I tigli di viale Montecatini non esistono più
Romanese, 26 Febbraio 2018 ore 15:02

Stamattina con il taglio dei 112 tigli è iniziata l'opera di riqualificazione del viale di Romano decisa dall'Amministrazione.

La riqualificazione

E' iniziata stamattina l'opera pubblica di riqualificazione che prevede che la strada ora a doppio senso diventerà un senso unico. Sul lato sud verrà realizzata una pista ciclo pedonale mentre sul quello nord parcheggi a lisca, con disco orario davanti ai negozi. Verranno sostituti anche i pali dell'illuminazione pubblica, con nuovi a led.

Un progetto tra le polemiche

L'opera di riqualificazione fin dal suo annuncio, ottobre 2017, ha scatenato accese polemiche. Un gruppo di volontari ha perorato la causa delle 116 piante, usando una pagina Facebook per comunicare le loro istanze “Salviamo i tigli di Romano di Lombardia” e raccogliendo attraverso due petizioni più di 500 firme a Romano e più di 1700 on line per salvarle.

La reazione degli ambientalisti

Da subito, stamattina sulla pagina Facebook “Salviamo i tigli di Romano di Lombardia” è stata manifestata la contrarietà all'abbattimento delle piante. I volontari hanno fatto leva sul mancato rispetto di un suggerimento, data dall'agronomo incaricato dal Comune di fare una perizia sullo stato dei tigli. “Stanno abbattendo i tigli ignorando persino i suggerimenti tecnici della relazione agronomica stilata dal dottore agronomo scelto dal Comune (pagato con i nostri soldi)! - hanno scritto sulla pagina "Salviamo i tigli di Romano di Lombardia" -Non hanno effettuato alcuna devitalizzazione e non potranno estirpare le ceppaie”.

Un estratto della perizia dell'agronomo pubblicato sulla pagina "Salviamo i tigli di Romano di Lombardia"