Tentava di rubare del rame, arrestato 53enne albanese

L'uomo è stato colto con le mani nel sacco dai carabinieri della Compagnia di Treviglio, allertati dai custodi della ditta di Ghisalba. Arrestato, il 53enne albanese è stato temporaneamente ristretto nelle camere di sicurezza della stazione di Treviglio, in attesa dell'udienza prevista per domattina.

Tentava di rubare del rame, arrestato 53enne albanese
Cronaca Treviglio città, 18 Febbraio 2018 ore 10:46

Ieri sera i Carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno arrestato in flagranza di reato per tentato furto aggravato un albanese 53enne, incensurato. L’uomo è stato fermato mentre stava compiendo un furto di cavi di rame, e non solo, all’interno di una ditta di Ghisalba in via Provinciale. L’azienda si trova in liquidazione e quindi attualmente sotto curatela fallimentare.

La segnalazione dei custodi

E’ stata una telefonata al “112” da parte dei custodi della ditta in questione ad allertare i militari del Comando Stazione di Urgnano, competenti per territorio, e quindi a determinare il tempestivo intervento sul posto degli stessi. Al proprio arrivo i carabinieri hanno individuato un albanese che, notati i militari, ha tentato una disperata fuga, ma è stato comunque bloccato dopo alcune centinaia di metri di inseguimento a piedi.
L’uomo, senza fissa dimora, si trova in Italia con una regolare carta di soggiorno. All’interno del mezzo trovato nella sua disponibilità, un’utilitaria parcheggiata poco distante, sono stati rinvenuti dei grimaldelli (una tenaglia e chiavi varie), nonché alcune bobine di rame e delle fascette in plastica, forse il bottino di una precedente razzia. I Carabinieri hanno così accertato l’effrazione alla rete di recinzione della ditta presa di mira dal 53enne, una falegnameria/segheria da tempo sottoposta a procedura di fallimento e seguita quindi da un curatore, che ha di fatto formalizzato la denuncia presso il Comando di Urgnano.
Oltre al materiale rinvenuto sul veicolo dell’albanese, i carabinieri hanno sequestrato penalmente anche il mezzo, all’interno del quale hanno recuperato gli effetti personali del ladro.

Il furto di rame

Il furto di rame e in generale di leghe metalliche, ultimamente, aveva creato un vero e proprio allarme sociale nella Bassa Bergamasca, a causa di altri furti verificatisi in zona. In alcuni casi, addirittura, i furti avevano creato anche dei momentanei blackout. Gli investigatori stanno verificando se altri episodi criminosi analoghi possano essere in qualche modo riconducibili all’albanese arrestato ieri sera. Non si esclude inoltre che l’uomo possa aver agito in altre occasioni con l’aiuto di uno o più complici. Sulla questione sono quindi partiti gli opportuni approfondimenti investigativi.

L’udienza

Dopo le formalità di rito, il 53enne, su disposizione del pm di turno, è stato temporaneamente ristretto presso le locali camere di sicurezza della compagnia dei Carabinieri di Treviglio. La relativa udienza di convalida per “direttissima” è prevista per la mattinata di domani, lunedì, presso il tribunale di Bergamo.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli