Menu
Cerca

Tentato furto nel 2012, una 40enne finisce ai domiciliari

La donna, residente a Cividate, sei anni fa era stata fermata dai carabinieri a Palosco mentre cercava di rubare.

Tentato furto nel 2012, una 40enne finisce ai domiciliari
Cronaca Romanese, 19 Ottobre 2018 ore 09:13

Tentato furto nel 2012, una donna rumena di 40 anni è stata condannata a 40 giorni di arresti domiciliari dopo il rifiuto del tribunale di concederle l’affidamento ai Servizi sociali.

Tentato furto

La condanna per tentato furto aggravato è andata a sentenza definitiva e per tale motivo una rumena 40enne residente a Cividate al Piano ha chiesto di poter essere affidata ai Servizi Sociali quale misura alternativa alla detenzione. Il Tribunale di Sorveglianza di Brescia, però, con un provvedimento motivato, ha invece disposto l’arresto della donna e la relativa sottoposizione alla detenzione domiciliare.

Vicenda iniziata nel 2012

Condannata per un tentato furto aggravato commesso a Palosco nel 2012, dopo l’intervento della Magistratura di Sorveglianza, i carabinieri della stazione di Martinengo, competenti per territorio, hanno così dato esecuzione al provvedimento restrittivo. La 40enne pregiudicata rumena dovrà quindi scontare un residuo pena di 40 giorni nella propria abitazione. Si chiude così definitivamente una vicenda giudiziaria iniziata circa 6 anni fa.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli