Ghisalba

Folgorato da 380 volt mentre lavora, giostraio muore a 28 anni FOTO

E' successo oggi poco dopo le 13.30 in un campo dietro all'area feste dove stazionavano alcuni giostrai.

Folgorato da 380 volt mentre lavora, giostraio muore a 28 anni FOTO
Media pianura, 26 Agosto 2020 ore 14:52

Tenta di allacciarsi alla colonnina dell’elettricità ma resta folgorato da 380 volt di corrente e muore.

Tragedia nel campo dei giostrai

Tragedia al campo base dei giostrai che da qualche giorno sono accampati in via Falcone e Borsellino, a Ghisalba. E’ infatti morto, dopo un lungo ma inutile tentativo di rianimazione,  un giostraio 28enne rimasto folgorato mentre lavorava all’impianto elettrico di un caravan. E’ successo poco dopo le 13.30 di oggi, 26 agosto. L’uomo stava allacciando una roulotte alla colonnina dell’elettricità,  nel campo allestito dietro l’area feste di Ghisalba.

Trovato a terra e soccorso dai parenti

Ancora da chiarire esattamente la dinamica dell’incidente: ad accorgersi che qualcosa non andava sono stati alcuni parenti, anche loro membri della carovana, che hanno visto il ragazzo riverso a terra nei pressi della stessa roulotte e gli hanno prestato i primi soccorsi. Prima che qualcuno si accorgesse di quanto accaduto  erano però trascorsi una decina di minuti: tantissimi. Nonostante  intervento dei  soccorritori sia stato immediato, purtroppo dopo un lungo tentativo di rianimazione cardiopolmonare non c’è stato nulla da fare se non constatare il decesso.

10 foto Sfoglia la gallery

Folgorato alla colonnina dell’Enel

Sul posto, in via Paolo Borsellino a Ghisalba, in un campo che sorge dietro all’area fiera, si sono portati i carabinieri di Martinengo e Treviglio, un’ambulanza della Croce rossa di Urgnano in codice rosso e i Vigili del fuoco di Romano. Tra i primi a soccorrere il ragazzo, anche un agente della Polizia locale del paese.  Il giovane, 28 anni italiano, era sposato e stando a quanto emerso sarebbe diventato papà nel giro di poche settimane.

Muore a 28 anni folgorato nel campo dei giostrai

Giunti sul posto il personale del 118 ha  subito tentato di rianimarlo con il defibrillatore, ma purtroppo non c’è stato nulla da fare. Nel campo si trovano alcune roulotte appartenenti a un gruppo di giostrai che fino al 15 agosto scorso ha gestito le giostre in paese. Prima di ripartire era stata presentata e approvata in Comune la richiesta di stazionamento.

Era arrivato da Monza

Stando a quanto emerso, il giovane era residente a Monza ed era parente della famiglia di giostrai che fino a qualche giorno fa aveva allestito la fiera del paese, con i tradizionali spettacoli viaggianti. Era arrivato con il proprio caravan, per aiutare i familiari in alcuni lavori. Stava quindi cercando di allacciare il mezzo alla rete elettrica.

Seguiranno aggiornamenti

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia