Cronaca

Tempesta, a Treviglio danni per 950 mila euro

Solo per il PalaFacchetti sono necessari 650 mila euro, il sindaco Juri Imeri: "I tempi non saranno sicuramente brevi".

Tempesta, a Treviglio danni per 950 mila euro
Cronaca Treviglio città, 06 Agosto 2019 ore 17:55

I danni per la tempesta di venerdì 2 agosto a Treviglio ammontano a circa 950 mila euro. Lo ha rivelato pochi minuti fa il sindaco Juri Imeri, al termine di un incontro tenutosi in Municipio.

Tempesta

"L'incontro operativo di oggi ha permesso di affinare la stima dei danni della tempesta che purtroppo ammonta a 950.000 euro circa - ha spiegato il primo cittadino - Stiamo infatti concludendo i sopralluoghi e definendo gli interventi, ma la cifra è ormai abbastanza definita. La spesa più significativa riguarda il PalaFacchetti (650.000 euro), poi abbiamo danni significativi a scuole ed edifici pubblici, alla tensostruttura del centro sportivo e al patrimonio arboreo, oltre alla necessità di intervenire su case comunali, cartellonistica, pulizie straordinarie e rogge".

Cronoprogramma

E' già stato stilato un cronoprogramma di massima e, soprattutto, sono state definite le priorità per poter finanziare i primi interventi di somma urgenza causati dalla tempesta. "Abbiamo anche iniziato il percorso con le assicurazioni per i risarcimenti e con Regione per ottenere contributi, facendo rete con altri comuni - ha sottolineato Imeri - i tempi non saranno brevi e dovremo quindi gestire le nostre risorse per iniziare a intervenire rinviando altre spese in programma. Con tecnici e funzionari, che ringrazio per disponibilità e competenza, siamo operativi a pieno regime al fine di gestire al meglio questa emergenza".

PalaFacchetti

Per quanto riguarda il PalaFacchetti, sicuramente l'edificio pubblico maggiormente danneggiato dalla tempesta, l'obiettivo è quello di iniziare i lavori al più presto. "Ovviamente - ha precisato il sindaco - compatibilmente con risorse e vincoli amministrativi e burocratici. Sicuramente il PalaFacchetti non potrà essere utilizzato prima del 15 ottobre".

TORNA ALLA HOME

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter