Menu
Cerca
Consorzio

Tassa di bonifica, scadenza rimandata causa emergenza Covid-19

Il tributo annuale, vista l'emergenza, vede prorogato il termine di pagamento dalla fine di maggio alla fine di luglio.

Tassa di bonifica, scadenza rimandata causa emergenza Covid-19
Cronaca Gera d'Adda, 29 Aprile 2020 ore 17:07

Stanno partendo in questi giorni le cartelle esattoriali del Consorzio di bonifica della Media pianura bergamasca, che riguardano tutti i proprietari di immobili di 101 Comuni a sud di Bergamo, in un territorio di 76mila ettari, quindi anche l’intera Bassa bergamasca salvo una piccola porzione della Calciana.  Il tributo annuale, vista l’emergenza, vede prorogato il termine di pagamento dalla fine di maggio alla fine di luglio.

Dal 31 maggio a fine luglio

“I contribuenti potranno provvedere al pagamento della rata unica o della prima rata entro il mese di luglio senza oneri o aggravi aggiuntivi – fa sapere l’ente in una nota – L’ulteriore proroga dei pagamenti permetterà inoltre di evitare il formarsi di code o assembramenti presso gli sportelli bancari o postali. Si consiglia pertanto, per chi ne abbia la possibilità, l’utilizzo dei metodi di pagamento online previsti dal sistema pagoPA”.

L’accesso agli Uffici Consortili di via Gritti a Bergamo sarà consentito solo su appuntamento telefonico contattando i numeri 840.000.813 da telefono fisso o 035.57.85.046 da cellulare.

“Lavoriamo per il prosieguo della stagione irrigua e la sicurezza idraulica”

“Come è ormai evidente a tutti, l’attuale emergenza sanitaria porterà con sé inevitabili conseguenze economiche, che richiederanno misure eccezionali a sostegno delle imprese, delle famiglie e del lavoro ad un livello generalizzato. Nella consapevolezza che i mesi che ci attendono saranno particolarmente difficili, il Consorzio intende dunque, in una situazione così problematica, fare la propria parte, assicurando concreto sostegno a tutti i portatori di interesse a partire dai propri consorziati. L’Ente sta facendo tutto il possibile per assicurare, nonostante le enormi difficoltà, il prosieguo di tutte le attività per garantire il regolare svolgimento della stagione irrigua, la sicurezza idraulica del territorio e l’assistenza ai consorziati garantendo al contempo adeguate condizioni di sicurezza a tutti i propri operatori” spiega il presidente dell’ente Franco Gatti.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli