Info utili

Tamponi, code e lunghe attese per gli esiti. Ecco le aperture nel periodo di Pasqua

Il 20% degli utenti viene da fuori territorio, ma da gennaio a marzo gli accessi sono triplicati. E nei giorni di Pasqua occhio a dove si può eseguire il test.

Tamponi, code e lunghe attese per gli esiti. Ecco le aperture nel periodo di Pasqua
Cronaca Treviglio città, 29 Marzo 2021 ore 11:16

Da settemila tamponi al mese a gennaio, fino a oltre 21mila solo nel mese di marzo. Così il sistema di tracciamento dei casi di Covid-19 sospetti va in overbooking, i tempi di attesa per avere il risultato dei test si allunga di giorni e centinaia di famiglie restano "intrappolate" in quarantena. Succede un po’ ovunque, ma questa settimana in particolare i quattro punti tampone dell’Asst Bergamo Ovest sono stati letteralmente presi d’assalto da migliaia di utenti.

Code per i tamponi drive through

A TreviglioFiera i test si eseguono in modalità "drive through", nel grande cortile della Fiera, da venerdì a sabato dalle 9 alle 13. Anche se l’orario di inizio dei test viene spesso anticipato dagli operatori, fin dalle prime ore del mattino le code di auto in attesa di accedere al tendone dove si trovano gli infermieri che effettuano l’esame sono lunghe, e i tempi di attesa spesso superiori alle due ore e mezza.

Lunga attesa per l'esito

Il collo di bottiglia è però soprattutto l’analisi dei test molecolari, che richiede già di per sé un tempo più lungo rispetto ai test rapidi antigenici. L’enorme mole di tamponi da analizzare ha fatto ingolfare il sistema: Ats e Asst prevedevano un tempo di attesa di 36/48 ore, con la possibilità di arrivare a 72 ore in caso di grande affluenza. In realtà stati diversi molti i casi registrati di attese superiori alle 120 ore: cinque giorni e oltre, durante i quali i soggetti sottoposti al test hanno dovuto restare in quarantena, in attesa del risultato. Con i disagi del caso, anche lavorativi.

Tamponi triplicati

Situazioni non molto diverse si sono verificate anche per gli utenti che si sono presentati ai drive through di Martinengo, Dalmine e Mapello, e al punto tamponi di Ponte San Pietro, anch’essi gestiti da Asst Bergamo Ovest.
Il nodo, stando a quanto emerso, è quello del numero di utenti mandati a fare il test in queste strutture, che tra gennaio e marzo è praticamente triplicato, da 7500 tamponi al mese fino agli oltre 21mila effettuati dall’inizio del mese a marzo.

In parte per l’innalzamento della curva epidemica della terza ondata, ma in parte anche perché gli utenti hanno cominciato ad affluire alle strutture dell’Asst Bergamo Ovest anche da fuori territorio.

"Il 20 percento circa degli utenti non è residente nei Comuni di competenza - spiega il direttore generale Peter Assembergs - Anche per questo abbiamo chiesto un incontro con Ats e stiamo cercando di risolvere il problema dell’overbooking".

Chi sono gli utenti

Importante sarà capire da dove vengono. Ai punti tampone accedono infatti diverse categorie di utenti: da quelli con prescrizione del tampone effettuata direttamente dal medico di base, ai tamponi disposti da Ats o da Asst per la conferma della negativizzazione. Ci sono poi, e sono tanti, quelli ad accesso diretto della linea scuola (per i casi sospetti in classe), e quelli per il rientro in collettività degli studenti positivi, dopo la guarigione. Sono inoltre spediti alle stesse strutture anche i tamponi di pazienti che devono essere ricoverati in ospedale, e quelli per gli accessi in comunità. Infine, anche se non sono molti in questo periodo, ci sono quelli per i cittadini rientranti dall'estero.

"Dobbiamo chiarire chi sono gli utenti che effettuano il tampone da noi e chi li manda - continua Assembergs - E cominciare a pensare a un criterio di appropriatezza, perché altrimenti non riusciamo a garantire il servizio, con questo iperafflusso. Per questo stiamo incontrando Ats e i medici di base, per risolvere il problema".

Le aperture nel periodo di Pasqua

Per chi ne dovesse avere necessità i punti tampone drive through dell'Asst Bergamo Ovest resteranno attivi seguendo questa modalità:

  • Sabato 3 aprile: saranno aperti i drive di Treviglio, Dalmine e Martinengo dalle 8 alle 13
  • Domenica di Pasqua, 4 aprile: tutti i drive saranno chiusi
  • Lunedì di Pasquetta: aperto solo il drive di Treviglio dalle 8 alle 12
  • Ponte San Pietro: sempre chiuso

TORNA ALLA HOME