Menu
Cerca

Taccheggio, che passione: quattro ragazzi pizzicati dai carabinieri in poche ore

Tempo di saldi estivi, nei negozi d'abbigliamento della Bassa. Ma a quattro giovani della zona gli sconti non bastavano e ieri, per rifarsi il guardaroba con l'arrivo del gran caldo, hanno preferito spendere letteralmente zero. O almeno, ci hanno provato

Taccheggio, che passione: quattro ragazzi pizzicati dai carabinieri in poche ore
Cronaca 04 Agosto 2017 ore 12:06

Quattro  ragazzi sono finiti nei guai in poche ore per taccheggio: due al centro commerciale di Antegnate e due a Caravaggio.  E un altro per ricettazione: guidava uno scooter rubato.

Tempo di saldi estivi, nei negozi d’abbigliamento della Bassa. Ma a quattro giovani della zona gli sconti non bastavano e ieri, per rifarsi il guardaroba con l’arrivo del gran caldo, hanno preferito spendere letteralmente zero. O almeno, ci hanno provato.

Arresti  per taccheggio allo Shopping center

I militari del Norm hanno arrestato il flagranza di reato ieri due ragazzi di 18 e 20 anni all’Antegnate Shopping center, sorpresi a nascondere alcuni capi di vestiario in uno zaino. Precedentemente, avevano rimosso la linguetta anti taccheggio. Ad allertare i carabinieri è stato il personale di vigilanza del negozio, che li ha notati ad armeggiare con i vestiti. I due, già noti alle forze dell’ordine, sono in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto, previsto per stamattina in Tribunale a Bergamo.

Due denunce a Caravaggio

Ma non è tutto. A Caravaggio, i carabinieri della stazione cittadina hanno invece pizzicato altri due ragazzi, un milanese e un bergamasco, dopo una breve indagine a seguito di un analogo furto in un negozio del paese. I due sono stati rintracciati nel giro di poche ore: hanno restituito la refurtiva e sono stati quindi denunciati a piede libero.

Motorino rubato, nei guai un 17enne a Treviglio

Restando in tema di furti, sempre ieri  il Nucleo radiomobile  ha anche denunciato  per ricettazione un 17enne della provincia di Milano. Il minorenne è stato fermato a Treviglio dai militari dell’Arma, a bordo di un motorino di provenienza furtiva. Il mezzo era stato rubato a luglio in provincia di Milano. Denunciato  alla Magistratura minorile di Brescia, il 17enne è stato affidato ai  familiari.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli