Treviglio

Street food diffuso e Sbarazzo: una rivoluzione che ci voleva

Arriva lo Sbarazzo, prima edizione trevigliese: ecco i negozi aderenti.

Street food diffuso e Sbarazzo: una rivoluzione che ci voleva
Treviglio città, 15 Settembre 2020 ore 16:43

Autunno a Treviglio fa rima con street food. Anche nell’anno terribile del Covid e forse ancora di più, dato che a causa dell’emergenza, il necessario ripensamento della manifestazione di fine estate quest’anno vedrà di nuovo al centro i commercianti e gli esercenti della città. La nuova formula del weekend di fine estate combinerà  infatti cibo e shopping, dando nuova vita alla kermesse che negli anni scorsi  – anche tra qualche polemica sui costi – aveva  cominciato a perdere un po’ di smalto.  Insomma: non fosse per il fatto che nel mezzo c’è stata una pandemia, la “rivoluzione” dello Street food a Treviglio potrebbe essere una delle poche cose positive generate dall’emergenza sanitaria.

Street food in centro, con i produttori “nostrani”

Le date da segnare in calendario sono quelle di venerdì, sabato e domenica 25, 26 e 27 settembre. “La manifestazione sarà un vero e proprio percorso gastronomico, che coinvolgerà tutta la città – spiega il Comune in una nota – I bar e i ristoranti trevigliesi saranno le tappe di questo itinerario alla scoperta delle specialità locali. Domenica sera la manifestazione gastronomica avrà anche un accompagnamento musicale, con il gruppo The Gringos (Musica Country) alle 21.00 in piazza Setti. Nei tre giorni di Street Food, nel piazzale della
Stazione Ovest, grazie al coinvolgimento di locali e negozi del quartiere, si terrà la prima festa “Rock 60 e cucina dell’America Latina”.

Lo Sbarazzo

In contemporanea i negozianti cittadini parteciperanno allo “Sbarazzo”, formula che a Bergamo negli scorsi anni ha riscosso un successo clamoroso. I negozi del centro saranno aperti per lo shopping e offriranno occasioni e sconti eccezionali su alcuni prodotti selezionati.
«”C​i stiamo ripensando…” dicevamo qualche mese fa – dichiara l’Assessore al Commercio Giuseppe Pezzoni – e abbiamo ribaltato un’abitudine. #TreviglioEstate2020 è anche questo: trasformare gli appuntamenti ormai tradizionali, come lo Street Food di fine settembre, in qualcosa di nuovo ed inedito”.

Una “maratona trevigliese del gusto”

Sarà dunque una “maratona trevigliese del gusto” che “mette in campo direttamente i nostri esercenti e i produttori locali, rendendoli agenti promotori e provocatori per una visita itinerante alla città”.

E poi c’è “Know and taste…”

L’iniziativa si affianca al progetto coordinato dalla Provincia, “Know & Taste – Local Heritage” e tende ad aprire una via nuova di promozione della Città. Si inizia sabato 26 con lo spettacolo “Don Chisciotte” a cura di Stivalaccio Teatro nel Chiostro del Centro Civico Culturale alle 21 per proseguire domenica 27 con “Una storia (in)solita al monastero”: visite guidate teatralizzate a cura del Teatro Daccapo in collaborazione con TreviglioMusei, alle 15 e alle 18 al Centro Civico Culturale. Gli eventi sono gratuiti ma è necessaria la prenotazione sul sito quipianurabg.cosedafare.net

Per i più piccoli, il Gruppo FAI Bassa Bergamasca sarà in Piazza Manara con il Laboratorio dei giochi dimenticati, sabato 26, dalle 10 alle 12.30 e dalle 14 alle 18.

Street food diffuso: i locali aderenti

Alveare Treviglio (prodotti locali), bar Betty (cucina tipica), BariCentro (panino con tonno), Barraqda (style food), Big Mamy (michetta e mortadella), Caffé Manara (drink e stuzzichini), Caffé Milano (turta de Treì), Caffé Rimembranza (gnocco fritto), Camparini (cucina tipica), Gigio’s bar (arrosticini e porchetta), Hamburger and Co. (hamburger), Hand’s (tiramisù), Haru Sushi (tamaki), I Birrattieri (birra artigiale), Ippococcolo (gelato), Jammin’ (pulled pork), Piadineria (piadina), Le delizie del palato (focaccia di Recco), macelleria Carminati (hamburger), Maté (prodotti locali), Mela e Pera (truckfood), One shot beer shop (birra artigianale), Osteria acqua e sale (pesce e fritti), #25street (Pescheria Brambilla, Stefano Carni, Ortofresco, Rendez vous), Patty e Selma (poke), Pizza Trevi (pizza e fritti), Retrobottega (polpoburger), Revel (in piazza Garibaldi, birre artigianali), Ribelle e Rascasse (birre), Stipel (pane e porchetta), The Bakery (pancakes), Urban café (prodotti sardi), via Verga food (paella, pizza, cocktail, sangria), bar Stazione Ovest (pulled pork, salamella, hot dog), bar  Mood Havana (cucina latinoamericana).

Lo sbarazzo: i negozi aderenti

Dressing salad, Vestire, Forme e Colori, Vittorio, Ottantatreshop, Città del sole, Intimissimi, Carmen Milano, Anselmi Abbigliamento, Andrea’s pet, Allegri e Vertova, Kammi, New Bombo è, Merceria Antignati, La bottega del caffé, Ottica dei Portici, Allegri bimbi, Il bocciolo, Libreria Fonteviva, Cirasia Giancarlo Gioielli, Limited edition, Merceria Maria, Olimpic2, Profumeria Pinalli, Renée C, Angolo Verde, IT sportswear.

Nella foto in alto, da sinistra: Gabriele Anghinoni, presidente dell’associazione dei Commercianti, l’addetto stampa Roberto Conti, l’assessore Beppe Pezzoni. Dietro, il sindaco Juri Imeri

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia