Menu
Cerca

Stele dei morti dell'arca trovata spaccata in due

Il blocco in pietra in questione si trova lungo la Provinciale 123, la strada che collega Cologno e Spirano, ed è, in pratica, un’indicazione stradale che introduce al percorso votivo che si conclude con la cappella dei Morti dell’Arca.

Stele dei morti dell'arca trovata spaccata in due
Treviglio città, 25 Febbraio 2019 ore 16:12

Spaccata in due la stele dei Morti dell’Arca a Cologno al Serio. Secondo le prime ricostruzioni la causa non è dolosa. I carabinieri infatti hanno escluso atti di vandalismo dietro la vicenda. Molto più probabile, infatti, che una manovra sbagliata da parte di un guidatore abbia danneggiato l’antico monolito.

Una manovra errata

Il blocco in pietra in questione si trova lungo la Provinciale 123, la strada che collega Cologno e Spirano, ed è, in pratica, un’indicazione stradale che introduce al percorso votivo che si conclude con la cappella dei Morti dell’Arca. La stele è stata trovata in quelle condizioni mercoledì scorso. Il fatto è stato subito segnalato al Comune. "La causa è una manovra errata da parte di un autista, il quale non ha voluto però segnalare il fatto, andando via come se nulla fosse accaduto – ha spiegato il sindaco di Cologno Chiara Drago – Vicino alla stele sono stati trovati dei pezzi di auto. I carabinieri dalle prime ricostruzioni hanno potuto escludere l’ipotesi di atto vandalico".

Vicinanza da parte di Spirano

A commentare il fatto ci ha pensato anche il parroco di Cologno. "Sicuramente provvederemo a rimettere a nuovo la stele – ha spiegato  don Emilio Zanoli –  Alla fine la comunità è molto affezionata alla chiesetta dei Morti dell’Arca, spiace che qualcuno sia stato disattento e abbia causato tutto ciò". Non solo Cologno, anche per  la comunità di Spirano quel luogo è molto importante. Infatti, il vicesindaco reggente spiranese, Yuri Grasselli, si è già reso disponibile per dare una mano. "Ho parlato con il sindaco di Cologno e ho riferito che qualora ci fosse bisogno Spirano c’è – ha commentato Grasselli – intendo proprio un aiuto concreto per ricostruire la stele. Da parte di Spirano massima solidarietà e collaborazione".

TORNA ALLA HOME