Spuntano le “Brigate rosse verdellesi”

Scritte contro il primo cittadino sul muro esterno dell'area festa

Spuntano le “Brigate rosse verdellesi”
05 Luglio 2017 ore 18:16

“Albani servo dei servi”. Firmato: le Brigate rosse verdellesi, con tanto di stella a cinque punte. Sembra essere più che altro una bravata di pessimo gusto quella che oggi pomeriggio ha fatto allarmare Polizia locale e Amministrazione comunale di Verdello.

Sindaco nel mirino delle Brigate rosse verdellesi

Oggetto della scritta, comparsa nel primo pomeriggio sul muro esterno dell’area feste, è il primo cittadino di Verdello Luciano Albani (Lega Nord), per ragioni ancora non chiare. Forse c’entrano le recenti polemiche su alcune lottizzazioni, forse la riforma del traffico in centro. Sul posto è intervenuta la Polizia locale, che ha subito fatto cancellare le scritte.

Una bravata

Tra i primi a condannare il gesto, che richiama una delle pagine più cupe del Novecento italiano, il terrorismo degli anni di Piombo, è stato il vicesindaco Luciano Dell’Era, che ha parlato di “una bravata”. Il sindaco in questi giorni si trova in vacanza ed è stato avvisato dell’accaduto telefonicamente.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia