Cronaca
Turbigo

Spari a una festa nel milanese: muore un 23enne

Nel bel mezzo di una festa, un trentaquattrenne albanese ha aperto il fuoco ferendo un connazionale e uccidendone un altro.

Spari a una festa nel milanese: muore un 23enne
Cronaca 17 Settembre 2022 ore 11:48

Spari nella notte a Turbigo, morto un 23enne.

Spari al culmine di un litigio, tragedia a Turbigo

A dare la notizia di quanto accaduto questa notte a Turbigo sono i nostri colleghi di PrimaMilanoOvest all'interno di questo articolo. Come riportato, infatti, nella notte tra venerdì 16 e sabato 17 settembre 2022, in un litigio scoppiato durante una festa nei pressi di un bar, un 34enne albanese ha esploso colpi d'arma da fuoco contro dei connazionali. Morto un 23 enne. Ferito un altro connazionale di 30 anni. Subito arrestato dai Carabinieri l'assassino. Secondo la ricostruzione dei Carabinieri della Compagnia di Legnano intervenuti sul posto, i fatti sono accaduti alle 23.30 circa, nei pressi di un bar in via Allea Comunale a Turbigo. Durante un litigio, scoppiato per futili motivi durante una festa tra albanesi, un 34enne albanese ha esploso colpi d’arma da fuoco in direzione di un connazionale 30enne ferendolo al polpaccio. I presenti hanno quindi accerchiato l’aggressore che ha esploso altri colpi d’arma da fuoco, uno dei quali ha colpito alla carotide un 23enne albanese. Quest'ultimo è deceduto poche ore dopo all'ospedale di Legnano. Il ferito al polpaccio è stato ricoverato in codice giallo all’ospedale di Busto Arsizio. L'aggressore, che nelle fasi di contenimento è stato ripetutamente percosso da parte dei partecipanti alla festa, è stato bloccato dai Carabinieri intervenuti ed è stato posto in stato di fermo. L'arma utilizzata è una pistola calibro 6,35 smarrita nel 2017 in provincia di Como.

L'identità della vittima

E' Emanuel Rroku il 23enne albanese morto nella notte all'ospedale di Legnano dopo essere stato raggiunto da un colpo d'arma da fuoco alla carotide esploso da un connazionale 34enne nel corso di una lite scoppiata durante una festa in via Allea Comunale a Turbigo. Le sue condizioni sono subito apparse disperate: soccorso in codice rosso da un'ambulanza della Croce rossa di Gallarate, il giovane è stato trasportato in codice rosso all'ospedale di Legnano ma i medici non hanno potuto fare nulla per salvargli la vita. Il suo cuore ha cessato di battere poche ore dopo il ricovero.

L'aggressore ricoverato e piantonato all'ospedale

Ferito anche un altro giovane presente alla festa: si tratta di un 30enne, anch'egli albanese, che è stato trasportato in codice giallo all'ospedale di Busto Arsizio. Il ricovero (in questo caso in codice rosso) si è reso necessario anche per l'aggressore: prima che intervenissero i Carabinieri, che l'hanno poi bloccato e sottoposto a fermo, il 34enne che ha esploso i colpi di pistola è stato infatti picchiato dai partecipanti alla festa. L'uomo si trova all'ospedale di Gallarate, piantonato, e non sarebbe in pericolo di vita.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter