Menu
Cerca
Calcio

Spacciatore si tuffa nell’Oglio per fuggire dai carabinieri, arrestato

Accanto al fiume vendeva cocaina ed eroina.

Spacciatore si tuffa nell’Oglio per fuggire dai carabinieri, arrestato
Cronaca Bassa orientale, 24 Aprile 2020 ore 15:20

Ieri pomeriggio i carabinieri della stazione di Calcio hanno arrestato un 23enne, che aveva organizzato lungo le sponde dell’Oglio la sua piazza di spaccio.

Spaccio lungo l’Oglio

L’uomo, di origine marocchina, irregolare in Italia e con alcuni precedenti, aveva preso contatto con due acquirenti e stava vendendo due dosi di droga quando sul posto è arrivata una volante dei carabinieri, allertata del continuo via vai di persone nonostante il lockdown. L’uomo, sentendosi braccato, ha cercato di fuggire a piedi, fino a lanciarsi in acqua per cercare di raggiungere la sponda bresciana. Ma non è andata come sperava: i carabinieri l’hanno seguito in acqua e l’hanno fermato. E’ stato lo stesso comandante di stazione, dopo poche bracciate, a fermarlo e a trascinarlo a riva, per poi procedere all’arresto.

Eroina e cocaina

In suo possesso, nelle tasche del bomberino, c’erano 56 grammi di eroina, 13 grammi di cocaina, diverso materiale per la pesatura ed il confezionamento delle dosi e la somma in denaro contate pari a 1.780 euro che, ritenuta provento dello spaccio, è stata sequestrata . Il 23enne è ora in carcere a Bergamo.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli