Menu
Cerca

Smog: revocati i blocchi del traffico, Legambiente protesta

Gli ambientalisti non hanno gradito la decisione del sindaco di Milano.

Smog: revocati i blocchi del traffico, Legambiente protesta
Cronaca 28 Ottobre 2017 ore 12:12

Dopo due giorni consecutivi di livelli di polveri sottili entro i limiti di legge, seppur di poco, come previsto dal piano antismog regionale, in diverse città sono stati revocati i blocchi al traffico applicati per fronteggiare l’emergenza. Eppure la concentrazione di Pm10 e NO2 ha già ricominciato a salire e il vento previsto nelle prossime ore potrebbe solo momentaneamente migliorare la situazione.

Legambiente: “serve più coraggio dai sindaci lombardi”

Ci saremmo aspettati più coraggio da parte dell’Amministrazione meneghina. Il traffico andava lasciato fuori dalla città. – dichiara Barbara Meggetto, presidente di Legambiente – Due giorni entro i limiti stabiliti dalla direttiva europea sono troppo pochi. Servono misure più decise per fermare una situazione che è già cronica. Le decisioni prese da Regione Lombardia sul tema dell’inquinamento sono risultate troppo timide. Chiedere uno sforzo maggiore ai sindaci delle città lombarde per evitare che la situazione torni a peggiorare è d’obbligo

L’appello “Mantenete i blocchi ai veicoli diesel”

Se qualcuno ha tirato un sospiro di sollievo per la revoca dei blocchi, Legambiente ribadisce la necessità di mantenere in vigore i divieti. ” Certo, lo sciopero nazionale del trasporto pubblico non ha aiutato – ha detto Meggetto – ma torniamo a ribadire la necessità di mantenere in vigore i divieti emanati in questi giorni per la circolazione delle auto diesel. Occorre, inoltre, intensificare i controlli sui veicoli inquinanti e sugli impianti termici, senza aspettare che sia proclamata un’altra emergenza”.