Inquinamento

Smog, da domani misure di primo livello anche nella Bassa: i dati

In tutte le province lombarde, con esclusione di Sondrio. 

Smog, da domani misure di primo livello anche nella Bassa: i dati
Cronaca Treviglio città, 22 Febbraio 2021 ore 16:47

Smog, da domani, martedì 23 febbraio, le misure temporanee di primo livello saranno introdotte in tutte le province lombarde, con esclusione di Sondrio.

Superati i limiti per il quinto giorno di fila

Nelle province di Bergamo, Cremona, Mantova, Lodi, e Brescia, per il quinto  giorno consecutivo è stato superato il limite di 50 µg/m³ di Pm10. Nelle province di Milano, Monza Brianza, Varese, Como, Lecco e Pavia il limite di 50 µg/m³ di Pm10 è stato sorpassato da 4 giorni consecutivi.

I dati nella Bassa

Le stazioni di rilevamento della qualità dell'aria della Bassa sono situate a Treviglio (piazza Insurrezione), a Casirate (zona cimitero) e a Osio Sotto. Le notizie, prevedibilmente, non sono particolarmente buone.

3 foto Sfoglia la gallery

In rosso i giorni con valori medi di Pm10 superiori al limite di legge.

Attive nei Comuni con più di 30mila abitanti e in quelli aderenti su base volontaria

Le misure temporanee di primo livello sono attive sul traffico nei Comuni con più di 30mila abitanti e in quelli aderenti su base volontaria in fascia 1 (209 comuni lombardi) e 2 (361 comuni).

Euro 4 diesel fermi

Le misure prevedono il divieto di utilizzo delle autovetture di classe fino ad Euro 4  diesel (anche con FAP)  dalle 8.30 alle 18.30.

Temperatura interna a 19°

Per quanto riguarda il riscaldamento e l'agricoltura, le limitazioni sono da applicare per tutti i Comuni delle province toccate dall'attivazione delle misure. Ricordiamo le restrizioni: divieto di utilizzo di generatori di calore domestici a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) con emissioni inferiori o uguali a 3 stelle; il limite delle temperature all'interno degli edifici è fissato a 19°C, con tolleranza di 2°C.

Agricoltura: stop reflui

E' disposto anche il divieto di spandimento dei reflui zootecnici, salvo iniezione diretta o interramento immediato. Come proibizione assoluta di combustioni all'aperto di residui vegetali, falò rituali, barbecue e fuochi d'artificio.

TORNA ALLA HOME