Siringhe al Fontanone, è allarme eroina FOTO

Nell'oasi naturale del Fontanone di Romano nascoste tra le foglie ci sono delle siringhe usate da tossicodipendenti per iniettarsi l'eroina.

Siringhe al Fontanone, è allarme eroina FOTO
Romanese, 14 Gennaio 2020 ore 14:55

Nell’oasi naturale del Fontanone di Romano nascoste tra le foglie ci sono delle siringhe usate da tossicodipendenti per iniettarsi l’eroina.

Siringhe

E’ una delle oasi naturali più belle della città, quella del Fontanone in via Cappuccini a Romano. Purtroppo a renderla pericolosa in questi giorni ci sono delle siringhe che sono state abbandonate tra le foglie lungo il percorso che corre intorno al laghetto del fontanile.

Il Fontanone

Intorno allo specchio d’acqua infatti c’è un sentiero tra gli alberi che permette ai visitatori di girare attorno al laghetto, di ammirare le anatre e le oche che lo popolano e nei giorni roventi estivi di trovare un po’ di refrigerio. Peccato che l’oasi sia stata scambiata per un nascondiglio sicuro dove tossicodipendenti si recano per consumare dosi di eroina e per poi, una volta finito, abbandonare le siringhe lungo il percorso, mettendo a rischio l’incolumità dei visitatori.

La denuncia

Le prime segnalazioni del degrado sono arrivate tramite social. A cui sono seguite segnalazioni alle Istituzioni. “L’ufficio ecologia si è già attivato per far ripulire l’area – ha detto il sindaco Sebastian Nicoli – Purtroppo questi sono segnali che una piaga come quella del consumo di eroina è tornata sul nostro territorio”.

5 foto Sfoglia la gallery

 

 

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia