Aeroporto

Sigarette di contrabbando, maxi sequestro a Orio

Doppio blitz di Finanza e Agenzia delle Dogane all'aeroporto bergamasco.

Sigarette di contrabbando, maxi sequestro a Orio
Cronaca Media pianura, 27 Luglio 2021 ore 09:24

Oltre cento chili di sigarette, per un totale di circa 500 stecche, sono stati sequestrati dai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli e dalla Guardia di Finanza di Orio al Serio in questi giorni. Si tratta del risultato di due sequestri distinti, volti a contrastare il contrabbando internazionale di tabacchi.

Dall'Ucraina con decine di pacchetti

In un primo intervento, diverse decine di pacchetti di sigarette sono stati rinvenuti nei bagagli a mano di 7 passeggeri provenienti dall’Ucraina: si tratta di 6 uomini e una donna di varia nazionalità (lettone, rumena, ucraina e moldava), di età compresa tra i 20 e i 50 anni.

Verso Londra con i bagagli pieni di stecche

Altro intervento ha riguardato due donne e un uomo, di età compresa tra i 25 e i 52 anni, in partenza da Bergamo con destinazione Londra. In questo caso, i funzionari e i militari, insospettiti dall’atteggiamento nervoso dei soggetti nel corso delle ordinarie attività di controllo nella sala partenze, hanno deciso di ispezionare i bagagli pronti per essere imbarcati. Dentro hanno trovato centinaia di pacchetti di sigarette di contrabbando.

I trasgressori sono stati denunciati a piede libero per il reato di contrabbando, quando il peso dei tabacchi trovati nei rispettivi bagagli superava il limite previsto di dieci chili. Gli altri, fermo restando il sequestro del prodotto, sono stati sanzionati amministrativamente.