Treviglio

Sommozzatori in piscina per insegnare la “Sicurezza in acqua”

Per il direttore del centro sportivo "Alessandra Quadri" in futuro l'iniziativa potrebbe essere allargata anche al mondo scolastico.

Sommozzatori in piscina per insegnare la “Sicurezza in acqua”
Treviglio città, 01 Agosto 2020 ore 09:51

Ha riscosso un successo superiore alle attese, il primo appuntamento di “Sicurezza in acqua”, l’iniziativa proposta dalla Project Sport nella mattinata di giovedì 30 luglio al Centro Sportivo “Alessandra Quadri” di Via Abate Crippa a Treviglio.

Sicurezza in acqua

Grazie alla preziosa e fondamentale collaborazione con il Gruppo Sommozzatori Treviglio, fondato e presieduto da Giacomo Passera, ragazzi e ragazze partecipanti al “Summer Camp” hanno trascorso l’intera mattinata a stretto contatto con i volontari del gruppo trevigliese. I quali, da parte loro, sono stati prodighi di indicazioni, consigli e suggerimenti, coinvolgendo piccoli e più grandicelli in dimostrazioni pratiche ed in altre attività che hanno suscitato interesse ed entusiasmo.

Gruppo sommozzatori Treviglio

In piscina con i sommozzatori

Per meglio svolgere il programma predisposto, sono stati creati due gruppi. I più piccoli (da 6 a 8 anni) hanno dapprima visionato un video nel quale sono stati riassunti gli interventi effettuati dal Gruppo trevigliese, e successivamente hanno partecipato a esercitazioni pratiche.

I più grandi (da 9 a 13 anni) si sono subito ritrovati nello spazio acqua dove, con l’ausilio di gommoni, pagaie, giubbotti di salvataggio, corde di lancio e quant’altro, sotto l’attenta visione di Giacomo Passera e degli altri volontari presenti, si sono cimentati in prove di salvataggio bagnante, ribaltamento, azioni di recupero ed altre procedure che solitamente vedono il Gruppo Sommozzatori in prima linea.

Dal camp alle scuole

“Tutti i ragazzi hanno espresso entusiasmo ed impegno ai livelli esponenziali – racconta con soddisfazione il Direttore del Centro Sportivo Quadri, Ombretta Gualtieri – contribuendo alla perfetta riuscita della giornata. E’ doveroso il ringraziamento al presidente Giacomo Passera e agli altri volontari del Gruppo Sommozzatori che sono intervenuti. Non era facile avere a che fare con una quarantina di vivacissimi ragazzi, ma loro hanno svolto benissimo il compito. Il “grazie” va allargato anche agli istruttori del camp che sono stati di efficace supporto a ragazzi e volontari”.

“Sicurezza in acqua- sottolinea Ombretta Gualtieri – è un progetto che oggi abbiamo rivolto ai ragazzi che frequentano il Summer Camp ma che, grazie al costruttivo rapporto creato con il Gruppo Sommozatori di Treviglio, in un futuro anche molto prossimo ci piacerebbe allargare al mondo scolastico”.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia