Cronaca
Treviglio

Si smarrisce durante le spese di Natale: la Polizia locale di Treviglio salva un anziano

Era uscito da solo a fare la spesa "per non sentirsi di peso" ai familiari, ma poi ha perso l'orientamento

Si smarrisce durante le spese di Natale: la Polizia locale di Treviglio salva un anziano
Cronaca Treviglio città, 25 Dicembre 2022 ore 08:25

Aveva deciso di uscire di casa per fare la spesa, a piedi. E non soltanto per riempire il frigo, come tutti due giorni prima di Natale, ma per riempire il cuore: per cercare compagnia e volti amici, per fare quattro chiacchiere e sentirsi un po' meno solo. Soltanto che per un 78enne di Calvenzano, venerdì, le compere natalizie dell'Antivigilia hanno rischiato di finire davvero male. Uscito di casa a piedi, presto l'anziano ha perso l'orientamento, e cammina cammina, è arrivato fino a Treviglio, senza più riuscire a trovare la strada di casa, e ritrovandosi stanco e infreddolito alle porte della città.

Anziano di Calvenzano si smarrisce a Treviglio

È in questo stato che, attorno alle 13.30, l'ha notato una trevigliese, all'interno di un'attività commerciale cittadina.  Rifiutandosi di voltarsi dell'altra parte, e di lasciare uno sconosciuto, di fatto,  al suo destino,  la donna ha deciso di fare la sua parte:  dopo essersi sincerata che l'uomo stesse fisicamente bene,  l'ha accompagnato di persona al Comando della Polizia locale di piazza Insurrezione. Qui l'uomo è stato accolto e ristorato. Poi, con pazienza e non senza difficoltà, gli agenti sono riusciti a ricostruire chi fosse e perché si trovasse lì.

Era uscito da solo a fare la spesa "per non sentirsi un peso"

Settantottenne, calvenzanese, l'uomo ha raccontato a spizzichi e bocconi che vive da solo, a Calvenzano.  Ma che quella mattina,  non volendo "sentirsi un peso" per i parenti, in un moto di comprensibile orgoglio aveva deciso che la spesa, per questo Natale, l'avrebbe fatta da solo. A piedi. Salvo poi, appunto, suo malgrado, perdere la strada.

La corsa del figlio e l'abbraccio al comando

Gli agenti della Polizia locale di Treviglio hanno quindi contattato uno dei figli dell'anziano signore, recuperandone il numero di telefono dal cellulare che il 78enne aveva fortunatamente con sé. Non era in zona: si trovava a un paio d'ore di auto dalla città e non aveva idea, ovviamente, di quanto accaduto al padre. Così dopo il comprensibile spavento si è precipitato a Treviglio, al comando della Locale, dove ha riabbracciato finalmente il 78enne, per poi riportarlo a casa. Ma nel frattempo, per non lasciarlo solo negli uffici di piazza Insurrezione, gli agenti hanno deciso di riorganizzare i propri turni, per rendere meno lunga, con qualche chiacchiera, l'attesa. E anche questo, è Natale.

Il ringraziamento del sindaco Juri Imeri

Sulla vicenda è intervenuto anche il sindaco Juri Imeri:

"Devo ringraziare la Polizia locale, per il lavoro che ha svolto egregiamente, ma anche i cittadini che hanno avuto il cuore di aiutarlo: è stato bello fare felice e aiutare qualcuno anche nel periodo di Natale"

Seguici sui nostri canali