Palazzolo sull'Oglio

Si masturba in auto in pieno giorno: anziano “beccato” da un padre di famiglia

Il fatto è avvenuto in pieno giorno: a sorprenderlo un uomo che stava passeggiando con la moglie e la bambina piccola.

Si masturba in auto in pieno giorno: anziano “beccato” da un padre di famiglia
Cronaca Bassa orientale, 01 Dicembre 2020 ore 16:59

Si masturba in auto in pieno giorno: anziano “beccato” da un padre di famiglia. E’ successo a Palazzolo sull’Oglio. Ne dà notizia PrimaBrescia.it

Si masturba in auto in pieno giorno

Un episodio molto grave non tanto per l’atto in sé. Ci mancherebbe. Quanto per la decisione di masturbarsi nella propria auto in pieno giorno in un parcheggio pubblico. A denunciare l’episodio è stato un giovane padre di famiglia che, rispettando comunque le normative anti-Covid, era a passeggio con la moglie e la figlia di soli due anni. L’episodio è avvenuto domenica pomeriggio, nel parcheggio fuori da un noto ristorante cinese e da un locale a luci rosse. Il tutto tra il centro commerciale e un distributore di benzina situato in via Brescia.

“Se non avesse avuto il volume del telefono cellulare alto, non mi sarei mai accorto – ha raccontato l’uomo, che domenica, attorno alle 15.30, era uscito per fare una passeggiata con la sua famiglia – Mi sono reso conto che stava guardando un film porno. Sono rimasto senza parole. Ero schifato e indignato e ho voluto riprendere tutto quanto”.

Beccato da un padre di famiglia

L’uomo, residente a Palazzolo, con tono aggressivo (comprensibile, visto che stava passeggiando in una zona del centro abitato con la figlia piccola e non in campagna in un luogo appartato) ha chiesto all’anziano cosa stesse facendo. L’anziano ha cercato di ricomporsi velocemente, rimanendo però con i pantaloni aperti.
Il padre di famiglia ha continuato a incalzarlo e «mi ha risposto che stava guardando la partita. Io gli ho detto “ma quale partita, con i pantaloni abbassati guardi la partita? Poi ha inserito la retromarcia e ha lasciato il parcheggio”.

Un episodio grave

Quanto successo è sicuramente molto grave. Per quanto ne sappiamo non si trattava di un maniaco sessuale né di un pericoloso esibizionista, tuttavia l’anziano si trovava in una zona frequentata e abitata e il suo gesto avrebbe potuto essere notato da alcuni ragazzini. “Queste cose non devono succedere, è una cosa molto grave – ha continuato l’uomo – Per questo motivo ho voluto riprendere tutto con il cellulare. Quella persona avrà avuto circa 70 anni e magari è padre di famiglia, forse ha anche dei nipoti. Ma ci rendiamo conto che gente c’è in giro? Vuoi fare una cosa del genere, ma almeno vattene in campagna o in zona industriale. Non in un luogo che è frequentato da diverse persone”. Anche se con Decreto legislativo del 15 gennaio 2016, numero 8 il reato in questione è stato depenalizzato (si rischia una sanzione amministrativa pecuniari da 5mila a 30mila euro) gli atti osceni in luogo pubblico restano un illecito grave se compiuto in una zona frequentata anche da minorenni.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità