Menu
Cerca

Sequestrati quintali di metalli preziosi in un'azienda

Sul mercato avrebbe fruttato 50mila euro.

Sequestrati quintali di metalli preziosi in un'azienda
Cronaca Treviglio città, 31 Maggio 2018 ore 18:04

In una fattoria, al posto di cereali e granaglie, c'erano 72 quintali di rame, 14,4 di alluminio, e poi ottone, acciaio inox e ferro. Uno strano sequestro quello portato a termine oggi dalla Polizia di Bergamo, in quella che in teoria avrebbe dovuto essere un'azienda agricola di Palosco.

Gestore abusivo di metalli preziosi

Di fatto l’attività agricola relativa alla coltivazione di cereali in realtà era  un rottamaio abusivo:  il conduttore recuperava vari materiali metallici. Accanto a cavi di rame da spellare, c'erano polvere di rame, bilance e macchinari. Probabilmente, il gestore rivendeva i metalli come materie prime. Il valore atteso sul mercato era di 50mila euro. Un bergamasco, classe 1965,  incensurato, è stato denunciato a piede libero per i reati di ricettazione e danno ambientale.