Menu
Cerca

Sempre più ciclisti investiti, spesso la “colpa” è loro…

Tutorial dei carabinieri e della Polizia locale per abbassare il numero di ciclisti investiti a Crema schizzato alle stelle negli ultimi sei mesi.

Sempre più ciclisti investiti, spesso la “colpa” è loro…
Cronaca Cremasco, 27 Settembre 2018 ore 12:58

Sempre più ciclisti investiti a Crema, ma spesso la “colpa” è loro. Attraversano non sulle strisce schizzando in strada senza dare la precedenza alle auto o ancora attraversano sulle strisce, ma restando in sella. Sono spesso questi comportamenti contrari al Codice della strada a causare investimenti che hanno avuto anche gravi conseguenze.

Carabinieri e vigili fanno fronte comune

A dirlo sono congiuntamente i carabinieri della Compagnia di Crema e la Polizia locale della città che in questa settimana sono intervenuti più volte in seguito all’investimento di ciclisti e pedoni. E per prevenire altri incidenti hanno proposto un piccolo tutorial.

“Nel corso degli ultimi sei mesi gli incidenti stradali con investimenti di pedoni si sono moltiplicati, diventando una vera e propria emergenza – hanno fatto sapere in una nota congiunta – I protagonisti sono spesso persone anziane che transitano sulle strisce pedonali in sella alle biciclette oppure studenti che attraversano a razzo fuori dalle strisce pedonali”.

In aumento i ciclisti investiti

Nei giorni scorsi si sono verificati due incidenti con feriti che hanno visto protagoniste in via Libero Comune due studentesse sono state investite mentre attraversando la strada in bicicletta fuori dalle strisce, mentre in via IV Novembre una 54enne di Crema transitava sulle strisce pedonali in sella alla sua bici ed è stata investita da un 58enne di Ricengo. Nei confronti della donna è stato redatto un verbale per la violazione dell’art.182 del CdS poiché non portava il velocipede a mano lungo le strisce pedonali.

Occhio al Codice della strada

2 foto Sfoglia la gallery

“Le vittime assumono questi comportamenti scorretti poiché quasi sempre ignorano le norme del Codice della strada – hanno concluso – e quindi appare opportuno precisare che se sono in sella alle biciclette devono scendere e transitare a piedi. Da distinguere però che se le strisce sono il proseguimento di una pista ciclabile allora ci troveremo di fronte a delle strisce “ciclo-pedonali” che si riconoscono dal fatto che la linea bianca è “tratteggiata” ed in questo caso è ammesso il transito in sella alla bici”.

LEGGI ANCHE: Due studentesse investite a Crema, grave una 17enne

TORNA ALLA HOME