Scroccava il gas, condannato a 8 mesi

Un 40enne aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete dopo che il contatore gli era stato staccato per morosità.

Scroccava il gas, condannato a 8 mesi
Cronaca Isola, 22 Settembre 2018 ore 09:47

Scroccava il gas dalla rete, dopo che gli era stato distaccato per morosità. Un 40enne di Brembate è stato arrestato e condotto in carcere per scontare otto mesi di reclusione.

Scroccava il gas

E’ stato arrestato e portato in carcere dai carabinieri della Compagnia di Treviglio il 40enne italiano domiciliato a Brembate colpito da un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bergamo. Tra il 2012 ed il 2013 venne accertato – a più riprese - che l’uomo, dopo la “piombatura” del proprio contatore del gas per morosità, scroccava il gas dalla rete, compiendo di fatto un furto continuato aggravato dal mezzo fraudolento, nonché rimuovendo i sigilli precedentemente apposti.

La segnalazione dei vicini

Fu la segnalazione dei vicini di casa ad allertare i carabinieri in quanto si sentiva uno “strano odore di gas”. Militari dell’Arma e tecnici del gas accertarono quindi il collegamento illecito alla rete creata appositamente dal 40enne, che in questo modo scroccava il gas senza pagare. Tale operazione fraudolenta venne ripetuta più volte, costringendo così gli operatori del gas ad intervenire in più circostanze, anche per evitare rischi per la sicurezza pubblica.

Denunciato e poi arrestato

Denunciato a piede libero alla Magistratura Bergamasca, a distanza di circa 6 anni dagli episodi contestati la sentenza di condanna è diventata esecutiva. Per tale ragione, ieri sera il 40enne che scroccava il gas è stato arrestato dai crabinieri della Stazione di Brembate e poi condotto presso la Casa Circondariale di Bergamo dai militari dell’Arma. Dovrà espiare 8 mesi di reclusione.

TORNA ALLA HOME