Cronaca
Rivolta

Scoppia la rissa, a cena volano pugni, piatti e bicchieri: tre denunciati dai carabinieri

Nei guai tre uomini, tra i 36 e i 55 anni, tutti con precedenti di Polizia, che il 6 ottobre si sono affrontati anche a colpi di stoviglie.

Scoppia la rissa, a cena volano pugni, piatti e bicchieri: tre denunciati dai carabinieri
Cronaca Cremasco, 08 Ottobre 2021 ore 12:53

Una cena da dimenticare quella che ha visto protagonisti tre uomini, tra i 36 e i 55 anni, tutti con precedenti di Polizia, che il 6 ottobre se le sono date di santa ragione lanciandosi anche piatti e bicchieri. Sul posto i carabinieri di Rivolta che li hanno denunciati per rissa e lesioni personali.

Scoppia la rissa durante la cena

Tra i tre uomini, due dei quali residenti in provincia e uno residente in provincia di Milano, nel corso di una serata passata nell’abitazione di uno dei due residenti in zona, durante la cena e per motivi ancora da chiarire, è scoppiata una violenta lite che ben presto si è trasformata in una vera e propria rissa. Per questo motivo, alla Centrale Operativa di Crema sono arrivate diverse telefonate, da parte di alcune persone spaventate, che segnalavano una violenta zuffa all'interno di una casa.

Sul posto è intervenuta immediatamente la pattuglia della Stazione di Rivolta d’Adda poi supportata da altre tre pattuglie dell’Aliquota
Radiomobile di Crema e delle Stazioni di Pandino e Bagnolo Cremasco. Quando gli equipaggi dell’Arma sono arrivati hanno trovato per strada, sotto l’abitazione segnalata, tre uomini che si affrontavano con violenza e che non hanno interrotto lo scontro neanche davanti alla presenza in forze dei militari.

Prima la lite in casa finita poi in strada

A quel punto i carabinieri li hanno bloccati, ricostruendo quanto accaduto poco prima. I tre si trovavano a cena nell’abitazione di uno di loro, con la presenza di due donne. Tra due dei tre uomini, per motivi che non hanno spiegato ma relativi a vecchie ruggini tra loro, è nata una feroce discussione prima verbale, poi trasformatasi in scontro fisico, dando vita a una violenta scazzottata nella quale hanno usato come oggetti contundenti dei bicchieri, dei piatti e degli arredi della casa. I due contendenti, continuando a picchiarsi, sono successivamente
usciti di casa e sono arrivati fino alla strada sottostante, seguiti dal terzo uomo e dalle due donne.

Due feriti, uno è ricoverato

Qui hanno continuato la contesa nella quale a quel punto si è inserito anche il terzo uomo. In quel frangente sono arrivati i carabinieri che hanno proceduto a bloccare e identificare tutti, facendo anche intervenire i sanitari perché due di loro avevano delle evidenti ferite in varie parti del corpo. Due dei tre denunciati sono stati trasportati presso l’ospedale di Lodi per le cure e uno di loro è ancora ricoverato in osservazione per le lesioni riportate in più punti del corpo.

Nella casa i militari hanno invece rinvenuto, tra le varie cose distrutte durante la lotta, un bicchiere rotto e un coltello sporchi di sangue e
probabilmente utilizzati per ferirsi a vicenda. Gli oggetti da taglio sono stati sequestrati mentre i tre uomini sono stati denunciati per quanto
commesso.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter