Scannabue piange Santino, storico maestro di karate

Schiere di giovani hanno appreso l'arte marziale grazie ai suoi insegnamenti

Scannabue piange Santino, storico maestro di karate
Cronaca 22 Agosto 2017 ore 17:33

Si è spento a 59 anni dopo lunga malattia il maestro di karate Sante Carlo Tassi, per tutti Santino. Perito tecnico e imprenditore, è spirato nella sua casa di Scannabue nella notte tra sabato e domenica.

Passione

Molto riservato, il maestro di karate Sante Carlo Tassi ha cresciuto schiere di giovani in paese e in tutto il Cremasco. Tra gli allievi anche la figlia del sindaco Rosolino Bertoni: «Era una bravissima persona, molto stimata - ha raccontato il primo cittadino - Ha lavorato fino a quando si è ammalato, aveva un fisico fantastico».

Il ricordo degli amici

«Per la classe 1957 è una grave perdita - ha detto un coscritto - Viveva per la sua famiglia, il lavoro e lo sport: il karate e il Milan. Ha creduto di farcela fino alla fine». «Ha iniziato a fare karate nella palestra dove allora insegnavo - ha aggiunto Laura Corti - E' stato per me prima un allievo poi un collaboratore unico e insostituibile.  Abbiamo fondato insieme il “Karate Club Stadeta Crema” e abbiamo continuato per 41 anni». 

I funerali si sono svolti lunedì pomeriggio nella parrocchiale, poi la salma è stata cremata.