Menu
Cerca

Torna il rito di “pane e ceci” ad Arzago per San Lorenzo

La distribuzione, a cura dell'Amministrazione comunale, giovedì mattina. E quest'anno la sagra avrà tre serate di festa in piazza

Torna il rito di “pane e ceci” ad Arzago per San Lorenzo
Cronaca 08 Agosto 2017 ore 15:50

Il rito della distribuzione di “pane e ceci” a cittadini e viandanti, apre giovedì la quattro giorni di festa per la sagra dedicata al patrono San Lorenzo.

La sagra si apre con il rito di “pane e ceci”

Pane e ceci per le famiglie arzaghesi e per i viandanti, un rito che si rinnova. Sindaco, assessori, consiglieri e impiegati pronti a distribuire giovedì, nel giorno dedicato a San Lorenzo, una scodella di minestra di ceci e due pani a ciascun concittadino e ai viandanti che si troveranno a passare per Arzago. Un rito che si ripete dal 1677, nel rispetto del lascito fatto all’ospedale Santa Maria di Treviglio da Giovan Battista Cattaneo de Capitani d’Arzago. In cambio, impose l’obbligo di distribuire, ogni anno nel giorno di San Lorenzo, una razione di due pani e una scodella di minestra di ceci alle famiglie arzaghesi, riservando una razione doppia ai «Cattaneo» e tripla ai «De Capitani».

La processione religiosa, poi tre serate di festa

Il mattino il rito della distribuzione di “pane e ceci”, poi giovedì sera alle 20.30 si terrà la messa solenne dedicata al patrono, seguita dalla processione lungo le vie del paese accompagnata dal Corpo bandistico di Vailate.
Quest’anno la sagra patronale proseguirà nei giorni successivi, con tre serate in piazza San Lorenzo dove sarà attivo un servizio ristoro, dalle 19, con bar, ristorante e pizzeria e tre concerti di musica dal vivo, dalle 21.30. Venerdì 11 sul palco saliranno «Gli Sprait», sabato 12 sarà la volta del rock dei «The Next», mentre domenica 13 revival anni ‘60, ‘70 e ‘80 con «I Leggenda». Ad organizzarli sono l’Amministrazione comunale in collaborazione con la parrocchia e le associazioni arzaghesi Pro loco, Vita Serena, Avis e Gerundium Fest.

Amministrazione e associazioni uniti per rilanciare la sagra

Oltre agli eventi legati alla tradizione e alla fede religiosa quest’anno, seppur con poco tempo a disposizione viste le recenti elezioni dell’11 giugno scorso, Amministrazione e associazioni sono riusciti a organizzare le tre serate di sagra in piazza San Lorenzo. “Le associazioni hanno risposto positivamente all’invito di collaborare all’organizzazione, ciascuna per le proprie possibilità, fatto dai consiglieri comunali Ugo Rivabene (Cultura) e Alessia Salvatori (Eventi) – ha commentato il sindaco Gabriele Riva – Dall’incontro è nata la volontà di proseguire anche i prossimi anni quando, partendo con più calma, insieme si potranno sviluppare meglio gli eventi per rilanciare la sagra di San Lorenzo. Ad esempio, tornando a organizzare una lotteria a premi che garantisca un introito per le associazioni stesse che serva a coprire le spese sostenute”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli