Menu
Cerca

Salesiani, accordo col Comune per l’Ici non pagata

La scuola paritaria ha deciso di chiudere il contenzioso pagando i 74 mila euro relativi agli anni 2010 e 2011

Salesiani, accordo col Comune per l’Ici non pagata
Cronaca 25 Ottobre 2017 ore 17:41

Salesiani, accordo di conciliazione col Comune di Treviglio per l’Ici non pagato negli anni 2010 e 2011. La Giunta guidata da Juri Imeri ha accolto la proposta di mettere la parola fine a un contenzioso che durava ormai da sette anni e che era finito davanti ai giudici tributari di Bergamo.

Ici

La questione riguarda il pagamento dell’Imposta comunale sugli immobili (oggi sostituita dall’Imu) che l’Istituto Salesiani di via Zanovello avrebbe dovuto versare nel 2010 e nel 2011, per un totale di circa 74 mila e 500 euro. La scuola paritaria, però, si rifiutò di pagare e presentò ricorso in quanto sosteneva di essere esente, appellandosi ad alcuni commi della legge poco chiari.

Contenziosi

Ne sono scaturiti due contenziosi davanti alla Commissione Tributaria di Bergamo. Il primo, quello relativo all’Ici del 2010, è al momento in fase di appello, dopo che in primo grado il giudice aveva dato ragione al Comune, sostenendo che i Salesiani dovessero pagare la tassa, ma escludendo ogni tipo di sanzione. Per quanto riguarda il 2011, c’è stata la sentenza di primo grado che ha ribadito quanto avvenuto per l’anno precedente.

La proposta

I Salesiani hanno quindi optato per una conciliazione con il Comune. L’istituto paritario ha proposto di saldare il conto (37.500 per il 2010 e poco più di 37 mila euro per il 2011), chiedendo però di “scontare” le eventuali sanzioni (che già erano state escluse dal giudice) e gli interessi (circa 5 mila euro). La scuola si è però detta disponibile a rifondere le spese legali di circa 2 mila euro. La Giunta comunale ha deciso di accettare, sia per mettere fine alla vicenda, che per evitare una (per quanto improbabile) decisione avversa dei giudici.