Casirate

Sacco nero al bando, dal 1° gennaio non verrà più ritirato

La frazione indifferenziata dovrà essere conferita per il ritiro porta a porta in sacchi trasparenti o semitrasparenti.

Sacco nero al bando, dal 1° gennaio non verrà più ritirato
Cronaca Gera d'Adda, 07 Dicembre 2020 ore 18:06

Esporre i rifiuti con il sacco nero, dal 1° gennaio 2021, non sarà più permesso a Casirate. O meglio, gli addetti di “G.Eco”, la società che si occupa del ritiro porta a porta dei rifiuti non li ritireranno più. L’ha chiesto l’Amministrazione comunale come segnale per sensibilizzare i cittadini a meglio differenziare i rifiuti.

Stop al ritiro del sacco nero da inizio 2021

L’avviso è stato dato con anticipo dal Comune, con un volantino pubblicato sul sito internet. Dal 1° gennaio 2021 non sarà più possibile utilizzare il sacco nero per i rifiuti indifferenziati che vengono raccolti porta a porta in paese. I cittadini dovranno munirsi di sacchi trasparenti o semitrasparenti. L’utilizzo del sacco nero comporterà il mancato ritiro della frazione indifferenziata nei giorni previsti per il “porta a porta”. Il primo obiettivo di questo cambiamento è avere, con il sacco trasparente o semi trasparente, un controllo visivo dei materiali conferiti, sia da parte dell’utente che da parte dell’addetto al ritiro.

Si punta a incrementare la differenziata

Altro importante obiettivo che l’Amministrazione si pone, eliminando l’utilizzo dei sacchi neri, è quello di sensibilizzare i cittadini a incrementare la raccolta differenziata dei rifiuti. “L’utilizzo del sacco non trasparente – recita l’avviso comunale – può favorire un conferimento non corretto. La raccolta differenziata tutela l’ambiente e abbatte i costi”. Costi per lo smaltimento dei rifiuti che, ovviamente, si tramutano nelle tariffe per gestire il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti della Tari.

Cosa va nel sacco dell’indifferenziato

Il volantino fa il punto anche su cosa si può e cosa non si può conferire nel sacco dei rifiuti indifferenziati. Tutti quei rifiuti che non posso essere riciclati: sì, ad esempio, a carta sporca/oleata/vetrata, carte termica, filtri dell’aspirapolvere, CD, pannolini, cancelleria, spugne, cosmetici, spazzolini, rasoi…). Non vanno gettati nel sacco trasparente (o semitrasparente), invece, organico/umido, e tutti i rifiuti riciclabili: carta e cartone puliti, plastica, vetro e metallo. E se qualche utente avesse ancora dei dubbi può consultare la pagina http://www.gecoservizi.eu/azienda/dove-lo-butto.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità