Menu
Cerca

Rubano un paio di occhiali e feriscono la titolare, arrestate due donne

Le due, una 24enne e una 21enne, italiane di etnia rom, hanno preso di mira ieri pomeriggio il negozio "L'Ottico del Centro" nella centrale piazza Monsignor Donini a Brignano

Rubano un paio di occhiali e feriscono la titolare, arrestate due donne
Cronaca 30 Agosto 2017 ore 09:33

E’ successo ieri, martedì, alle 17 nel negozio “L’Ottico del Centro” in piazza Monsignor Donini. Le due giovani, italiane di etnia rom, hanno rubato un paio di occhiali. Scoperte dalla titolare, che si è parata loro davanti per non farle fuggire, l’hanno aggredita a calci e schiaffi. Sono state arrestate dai carabinieri.

Rubano gli occhiali, aggredita la titolare del negozio

Le due, una 24enne e una 21enne in compagnia di un bimbo piccolo, sono entrate nel negozio in pieno centro a Brignano intorno alle 17. Hanno rubato un paio di occhiali del valore di 200 euro, ma sono state scoperte dalla titolare. La donna ha tentato di bloccarle parandosi davanti alla porta d’ingresso. Le malviventi hanno iniziato a inveire all’indirizzo della negoziante, le hanno strappato di mano il cellulare per cercare di impedirle di dare l’allarme e l’hanno aggredita a calci e schiaffi. Stessa sorte è toccata ad un’altra donna intervenuta in aiuto della titolare che, nel frattempo, ha allertato il “112”.

Le forze dell’ordine sul posto

La brutale aggressione ha attirato l’attenzione anche di alcuni avventori del vicino bar, che sono usciti a vedere cosa stesse succedendo. Nel frattempo sul posto è arrivata un’auto della Polizia locale e due pattuglie dei carabinieri di Treviglio e Urgnano. I militari dell’Arma hanno fermato le due malviventi, portandole in caserma. Qui le giovani hanno continuato a dare in escandescenza, rifiutandosi di affidare il piccolo ai familiari. La titolare del negozio, medicata in ospedale per le percosse subite, ha avuto una prognosi di cinque giorni.

L’arresto per rapina e lesioni aggravate

In serata la 24enne e la 21enne sono state arrestate con le accuse di rapina aggravata e lesioni personali aggravate. Su disposizione del pubblico ministero di turno sono state poste agli arresti domiciliari nella Bassa bergamasca, dove entrambe risiedono, in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto davanti al Gip del Tribunale di Bergamo che si terrà nei prossimi giorni.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli