Ruba un’auto ad Antegnate e viene poi arrestato a Ciserano con la droga

E' stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Treviglio un marocchino 25enne clandestino e pregiudicato. Ha aggredito e ferito anche un Agente della Polizia Locale

Ruba un’auto ad Antegnate e viene poi arrestato a Ciserano con la droga
Cronaca 01 Settembre 2017 ore 08:52

E' stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Treviglio un marocchino 25enne clandestino e pregiudicato. Ha aggredito e ferito anche un Agente della Polizia Locale.

Dal furto dell'auto alla droga

Arresto “da film” quello eseguito ieri pomeriggio dai Carabinieri della Compagnia di Treviglio nella Bassa Bergamasca. I militari dell’Arma hanno catturato un marocchino 25enne, clandestino sul territorio nazionale e pluri pregiudicato per reati vari, autore nella giornata di ieri di una sequenza di delitti. Lo straniero, nello specifico, ha iniziato la propria condotta criminosa rubando un’auto sulla via pubblica ad Antegnate, con all’ interno tra l’altro anche il portafogli ed altri beni del proprietario. Diramate le ricerche tramite Centrale Operativa del Comando CC di Treviglio, i militari dell’Arma hanno poi rintracciato il mezzo rubato precedentemente a Zingonia e precisamente in via Monaco a Ciserano. Qui, dopo aver fermato l’extracomunitario, i Carabinieri hanno recuperato anche un etto di hashish e circa 10 grammi di cocaina, oltre che il resto della refurtiva.

Il tentativo disperato di fuga

Lo straniero ha cercato di scappare e così di sottrarsi al relativo fermo, arrivando addirittura ad aggredire un Agente della Polizia Locale di Verdello intervenuto con un suo collega al fine di dare man forte ai militari. Il 25enne marocchino, messo alle strette,prima ha morso l'agente, procurandogli così una lesione personale (5 giorni di prognosi) poi ha cercato  di sottrargli l’arma d’ordinanza.

L'arresto

A seguito di ciò, i militari hanno immobilizzato l’extracomunitario, arrestandolo per furto aggravato, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, nonché resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Portato al Comando Compagnia di Treviglio, il magrebino, su disposizione del PM di turno, è stato recluso nelle camere di sicurezza della Caserma, in attesa dell’udienza di convalida prevista in Tribunale a Bergamo nella mattinata odierna.