Menu
Cerca
treviglio

Ritiro ricette in ambulatorio, potenziata la consegna a domicilio dei farmaci

Attivato anche il servizio di disinfezione delle aree esterne alle farmacie.

Ritiro ricette in ambulatorio, potenziata la consegna a domicilio dei farmaci
Cronaca Treviglio città, 28 Marzo 2020 ore 09:51

E’ stato ulteriormente potenziato il servizio di consegna a domicilio dei farmaci con una importante novità: da lunedì verrà attivato anche il ritiro ricette in ambulatorio. Il servizio di consegna dei farmaci è attivo già da qualche settimana ma sono state diverse le difficoltà riscontrate per quanto riguarda le ricette dematerializzate. Da qui l’attivazione del nuovo servizio con Gsi Security Group

Ritiro ricette in ambulatorio

Ad annunciare il potenziamento il sindaco di Treviglio Juri Imeri

Tutto il personale impiegato negli studi medici e nelle farmacie sta facendo un grande sforzo da diverso tempo, garantendo un prezioso servizio in questa difficile situazione d’emergenza per il nostro territorio.

Negli ultimi giorni abbiamo rilevato l’aumento di segnalazioni relative alla difficoltà nella gestione delle ricette, costringendo spesso gli utenti a fare la fila prima fuori dallo studio medico e poi all’esterno dalle farmacie, anche perché non tutti (medici e pazienti) riescono a gestire con efficacia lo strumento della “Ricetta Elettronica Dematerializzata” per tanti e validi motivi.

Non abbiamo perso tempo: giovedi sera ho scritto a medici e farmacisti e da lunedì mattina, grazie alla generosa disponibilità della famiglia Rivoltella della società Gsi Security Group e al lavoro di coordinamento del Servizio Sociale, attiveremo un nuovo progetto di sostegno ai trevigliesi e di supporto a medici e farmacisti della città con il ritiro bisettimanale delle ricette presso gli studi medici e la consegna alla farmacia indicata dal paziente, che poi dovrà passare a ritirare i farmaci (o inviare un proprio delegato o attivare la consegna a domicilio dove prevista). Evitanto peraltro di fare code per poi sentirsi dire che il farmaco non c’è.

Chiaramente, vista la fase di forte emergenza, abbiamo invitato i medici a utilizzare questa opportunità solo per i casi di stretta necessità, continuando a raccomandare il massimo utilizzo possibile della “Ricetta Elettronica Dematerializzata” soprattutto per i casi di pazienti che debbano acquistare farmaci urgenti e ricordando che c’è la possibilità di trasmettere le ricette direttamente tramite e-mail, sms o comunicazione telefonica semplicemente rilasciando il codice NRE ed il C.F abbinato alla ricetta.

Da questo progetto è escluso l’ossigeno, per il quale deve rimanere una relazione diretta medico/paziente (o delegato) e farmacia anche alla luce delle nuove procedure definite da Ats in queste ore”.

Sanificazione fuori dalle farmacie

In queste ore è stato anche attivato il servizio di sanificazione delle aree esterne delle farmacie cittadine.

Grazie alla collaborazione dei Vigili del Fuoco Volontari di Treviglio e di G.Eco Srl da ieri sera abbiamo iniziato una sanificazione puntuale e straordinaria degli ambienti esterni delle farmacie (dove si fermano le persone in coda) negli orari di chiusura (mattino presto o sera), che sarà ripetuta almeno tre volte a settimana in questo periodo emergenziale.

La lettera con la proposta è partita giovedi, e sempre giovedì Vigili del fuoco e G.Eco hanno concordato le modalità del servizio di pulizia straordinaria. Le adesioni di medici e farmacisti sono arrivate venerdi e da lunedi attiveremo questo nuovo servizio, che rappresenta un ulteriore gesto di vicinanza alla popolazione più fragile e un sostegno concreto ai nostri medici di assistenza primaria e ai farmacisti.

Quando si lavora di squadra, si condividono le idee, si colgono le occasioni che la provvidenza ci offre e si propongono progetti per il bene della comunità è facile trovare subito l’intesa. Sono davvero contento

 

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli