Lite in discoteca, padre prende a bottigliate in testa un amico del figlio

Accusava il ragazzo di aver rubato un cellulare.

Lite in discoteca, padre prende a bottigliate in testa un amico del figlio
Cremasco, 28 Aprile 2019 ore 21:05

Rischia il foglio di via un 38enne di Quintano originario dell’Ecuador, che ieri notte ha aggredito un amico del figlio con una bottigliata in testa.

Tutto è cominciato nella discoteca Magika di Bagnolo. Qui il figlio del 38enne e un altro ragazzo sono venuti alle mani al culmine di un brutto litigio, per sedare il quale è dovuto  intervenuto uno dei buttafuori del locale. Espulsi dalla discoteca, hanno quindi dovuto tornare a casa.

Lite nel piazzale della stazione

Per rientrare verso Crema,  uno dei ragazzi ha preso un bus navetta. Il figlio del 38enne invece  ha chiamato il padre, che è venuto a prenderlo in auto. Ma al posto di tornare a casa, il 38enne  ha seguito la navetta su cui viaggiava il primo fino al piazzale della stazione di Crema. Deciso a vendicare un presunto furto. E’ scoppiato un altro litigio, stavolta tra l’uomo e l’amico del figlio che a sua detta  aveva sottratto il cellulare al suo ragazzo. Non è andato per il sottile: è partita anche una bottigliata che ha colpito il giovane in testa.

Sul posto il 112 che ha portato in ospedale il ragazzo (ne avrà per dieci giorni). I carabinieri hanno invece denunciato a piede libero l’aggressore che ora dovrà rispondere di lesioni e rischia il foglio di via da Crema (l’uomo vive a Quintano).

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia