Rischio crollo della cascina Bergamina sulla strada provinciale

Il Comune di Palosco ordina la messa in sicurezza ai proprietari.

Rischio crollo della cascina Bergamina sulla strada provinciale
Romanese, 06 Novembre 2018 ore 14:30

A rischio il crollo dell’intero edificio della cascina “Bergamina” di Palosco sulla sp98 “Calciana”. Il Comune ordina la messa in sicurezza.

Rischio crollo sulla strada

La cascina “Bergamina” rischia di crollare sulla strada, a seguito della caduta della facciata di lunedì scorso sulla strada provinciale “Calciana” e il Comune ordina la messa in sicurezza ai privati. “La struttura rappresenta un potenziale rischio per la pubblica incolumità con il collasso dell’intera costruzione” si legge nel rapporto dell’Ufficio.

I danni del maltempo

I danni del maltempo si fanno ancora sentire e in questo caso per l’edificio storico ma ormai fatiscente che si affaccia sulla sp98, alla destra dell’incrocio in località Torre Passere, uscendo da Palosco. Il muro infatti è letteralmente crollato nel pomeriggio di lunedì scorso mentre imperversava la bufera di acqua e vento, fortunatamente senza causare danni fisici agli automobilisti che stavano passando.

Lo stato di abbandono

Il Comune è intervenuto subito per rimuovere i calcinacci dalla strada e in seguito ha effettuato un sopralluogo per verificare lo stato di fatto della cascina. Da esso è emersa l’urgenza immediata di messa in sicurezza da parte dei proprietari per il pericolo del crollo dell’intero edificio che si affaccia sulla provinciale, senza uno spazio di sicurezza per eventuali crolli. “L’intonaco e i mattoni presenti sulla facciata squarciata si stanno sgretolando – è scritto nel documento – con conseguente imminente distacco e caduta sulla pubblica via. La copertura nella parte centrale dell’edificio sembra essere collassata al suo interno e, in assenza di un’adeguata cucitura, la struttura portante dell’edificio potrebbe aver subìto un dissesto. Ciò rappresenta un potenziale rischio per la pubblica incolumità con il collasso dell’intera costruzione”.

Ordinata l’immediata messa in sicurezza

I proprietari, residenti ora nel bresciano, dovranno quindi provvedere all’immediata messa in sicurezza, asportare il materiale parzialmente distaccato, ammalorato e pericoloso, su tutto l’immobile; rinforzare o installare idonei sostegni sui muri perimetrali prospicienti la sp98. Per ovviare alla proliferazione di animali sgraditi, i proprietari dovranno effettuare lo sfalcio dell’erba e la pulizia dell’area.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia