Cronaca
martinengo

Riqualificazione dei parchi pubblici... "belli, ma quanto costano!"

Il gruppo di minoranza si è espresso sulla riqualificazione dei parchi che ha interessato recentemente la città.

Riqualificazione dei parchi pubblici... "belli, ma quanto costano!"
Cronaca Media pianura, 11 Giugno 2022 ore 10:56

Riqualificazione dei parchi pubblici, "belli, ma quanto sono costati!". Lo sostengono i membri del gruppo di minoranza "Per Martinengo".

Riqualificazione dei parchi

Il gruppo di minoranza si è espresso sulla riqualificazione dei parchi che ha interessato recentemente la città.  "Per Martinengo" ha accolto positivamente questo intervento voluto dall’Amministrazione Seghezzi ritenuto molto necessario per la comunità. Tuttavia si sarebbe potuto pensare ad una riprogettazione sia da un punto di vista dell’organizzazione dei giochi, sia per quanto riguarda le attrazioni stesse.

Il commento

"In generale, accogliamo con favore gli interventi di rinnovamento dei parchi, tema sul quale siamo sempre stati d'accordo – ha detto a nome del gruppo Tania Martinelli – anche se avremmo sperato ad un ripensamento integrale dell'organizzazione delle attrazioni di alcuni parchi, anziché ad un mero accostamento di giochi". La parte dolente, sempre dal punto di vista delle opposizioni, riguarderebbe però il finanziamento. Infatti, la Giunta ha scelto una strada ritenuta poco saggia dal gruppo di minoranza, perché impegna il Comune per sei anni in una spesa pari a due milioni di euro.

"Cogliamo tuttavia l'occasione per ricordare che queste attività di riqualificazione rientrano all'interno di un'operazione più ampia di Partenariato Pubblico Privato, approvata l'anno scorso dalla Giunta – ha aggiunto Martinelli – Un'operazione che impegna più di due milioni di euro per sei anni, destinati ad una Società chiamata ad occuparsi, tra le altre cose, tanto della manutenzione stradale, quanto dei parchi gioco, per i quali, in particolare, sono stati destinati circa 184mila euro".

Una via alternativa all'appalto tradizionale

La Giunta Seghezzi aveva optato per questa soluzione perché l’aveva ritenuta più conveniente per la comunità. Tuttavia, per l’opposizione non è così e anzi più volte in Consiglio comunale i membri di "Per Martinengo" si sono battuti per far valere le loro ragioni.  "L’amministrazione ha scelto questa modalità di intervento rispetto all’appalto tradizionale, valutandola complessivamente più conveniente, sebbene, proprio in merito a questa valutazione di convenienza economico finanziaria da parte della Maggioranza, abbiamo sollevato i nostri dubbi in consiglio comunale lo scorso giugno" ha detto in conclusione Martinelli.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter